L’AMORE COME CERTEZZA MATEMATICA

AMORE_COME_CERTEZZA_MATEMATICA.jpg

L’amore è un dogma. Secondo Osho l’amore non si può definire, come non è possibile definire il divino o la meditazione. Non si può mostrare, e può essere vissuto e dimostrato solo attraverso l’esperienza.

L’amore è un sentimento fatto di componenti buone che si alimenta mediante razioni di bontà, ed è questo il motivo per cui una storia tra due persone che si amano in molti casi riesce a sopravvivere a tutte le tempeste della vita.

Dal film Love story datato 1970, ci arriva l’eco di una mitica frase: “amare vuol dire non dover dire mai mi dispiace”. Se ami una persona non dovresti mai offenderla o ferirla, anche se può capitare tutto questo, e altro. Ammettere l’errore e scusarsi è difficile ma possibile, e quando si ama il chiedere scusa conduce inevitabilmente ad un perdono, e ad una riappacificazione.

Inizialmente la non conoscenza dell’altro in una coppia legata dal sentimento amoroso, può portare a farsi del male senza volerlo; col trascorrere del tempo si impara a conoscersi, e si cerca di evitare atteggiamenti che potrebbero ferire l’altro.

Smussando gli angoli più spigolosi del proprio carattere sarà possibile portarsi sul sentiero impervio della vita che, affrontato tenendosi per mano, potrà sembrare una passeggiata. E succede quando si riesce a creare una speciale alchimia, sfidando i disagi e le incomprensioni che sono naturali nella vita di coppia.

cms_11208/0.jpg

Ed è possibile che, coppie diverse tra loro e apparentemente inadatte e incompatibili per taluni, siano più compatte di altre perché sono inattaccabili proprio per le loro caratteristiche, come il lichene che è composto dal muschio e dall’alga, che per poter sopravvivere devono vivere in simbiosi.

L’amore così come pure la passione, ci fanno volare alto quando abbiamo la fortuna di imbatterci in qualcuno che ci prende totalmente il cuore, e da cui siamo fortemente attratti. Innamorarsi è pensare all’altro costantemente. Questo è l’amore.

Quante volte è capitato nella nostra vita che una persona ci abbia fatto perdere la testa? Ma la perplessità quando questo accade, resta ferma su un punto di domanda: sarà questo amore vero, o si tratta di una semplice sbandata? I sintomi sono del tutto simili. Nella fase dell’innamoramento si pensa costantemente all’altro con il cuore che batte forte, sicché le mani sudano e aspettiamo impazienti una telefonata, un messaggio o una prova che vedremo presto l’oggetto dei nostri desideri; coinvolti dalla passione che produce farfalle svolazzanti nella pancia, sentiamo forte l’attrazione fatale quando il nostro amato ce l’abbiamo di fronte, lasciandoci travolgere dall’onda di forti emozioni. Leggeri e danzanti come palloncini che volteggiano tra le nuvole, siamo confinati in un mondo surreale dove vediamo l’altro senza preoccuparci dei suoi difetti, perché diventiamo totalmente irrazionali e solo il cuore ha facoltà di parlare e decidere per noi. Quando il pensiero dell’altro perdura e si pensa di fare progetti futuri, trovando in questo amore l’unica ragione di esistere, allora possiamo desumere di essere innamorati.

Sebbene l’innamorarsi scateni sentimenti egoistici quali possesso, gelosia, voglia che l’altro soddisfi i nostri bisogni. Supponendo che nella coppia ci sia tolleranza a questi sintomi patologici derivanti dall’errato concetto di amare (ma qui rientriamo in contesti di mal di vivere e di maleducazione) si costituisce l’alleanza della coppia, amando tutto dell’altro e accettandolo in maniera assoluta. A questo punto siamo di fronte all’amore, che diventa alcune volte fede.

cms_11208/00.jpg

Voler bene e amare sono sentimenti così vicini, ma in effetti tanto diversi tra loro.

Il voler bene è importante; non è possesso, non è gelosia, non condiziona ed esula dalla passione. L’unico sentimento che non chiede niente in cambio è il voler bene. Che è puro e incondizionato. Ma se siamo innamorati la frase ti voglio bene non ci soddisfa, e quando a proferirla è il partner, s’innesca un meccanismo di allarme che ci fa dubitare del suo amore. Perché se amiamo esigiamo di più e siccome le parole hanno la loro importanza, rendiamo complicato l’amore che in verità è un vero e proprio assioma, ma solo se vogliamo spiegarlo. In quanto a viverlo, l’amore è certezza matematica quando ci si ama all’ennesima potenza.

Susy Tolomeo

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su