Iran, Trump

"Ho fermato attacco per evitare 150 morti"

Ho_fermato_attacco_per_evitare_150_morti.jpg

"Eravamo pronti a colpire 3 diversi obiettivi quando ho chiesto quante persone sarebbero morte. Un generale mi ha risposto ’150, signore’. Dieci minuti prima dell’attacco, ho fermato l’azione, non proporzionata all’abbattimento di un drone".

cms_13232/2.jpg

Donald Trump, con una serie di tweet, spiega la decisione con cui ha annullato un attacco verso 3 obiettivi iraniani. Il presidente degli Stati Uniti aveva programmato l’azione dopo l’abbattimento di un drone americano che, secondo Washington, sarebbe avvenuto in acque internazionali. Secondo quanto aveva rivelato il New York Times, l’operazione era già nelle sue fase iniziali - avendo come obiettivi, tra l’altro, radar e batterie missilistiche - quando è stata fermata. Gli aerei erano già in volo e le navi in zona pronte ad attaccare, quando è arrivato lo stop, afferma il Nyt citando un’alta fonte dell’amministrazione.

cms_13232/3.jpg

"Lunedì - è la ricostruzione di Trump - hanno abbattuto un drone senza equipaggio che stava sorvolando acque internazionali. Eravamo prontissimi a rispondere la scorsa notte" colpendo "3 diversi obiettivi quando ho chiesto quante persone sarebbero morte. ’150, signore’, è stata la risposta di un generale. Dieci minuti prima dell’attacco ho fermato l’azione, non proporzionata all’abbattimento di un drone privo di equipaggio", afferma Trump. "Non ho fretta, le nostre forze armate sono state ricostruite e sono pronte, sono nettamente le migliori del mondo", aggiunge. "Le sanzioni stanno avendo effetto e altre sono state aggiunge. L’Iran non potrà mai avere armi nucleari, non contro gli Stati Uniti e non contro il mondo", scrive ancora il presidente.

cms_13232/4.jpg

"Il presidente Obama ha concluso con l’Iran un accordo disperato e terribile, gli ha dato 150 miliardi di dollari oltre ad 1,8 miliardi in contanti. L’Iran era in grande difficoltà, lui li ha tirati fuori dai guai e gli ha aperto un’autostrada per arrivare, in tempi brevi, alle armi nucleari -afferma Trump in un altro tweet-. Invece di ringraziare, l’Iran ha urlato morte all’America. Ho terminato l’accordo, che non era nemmeno stato ratificato dal Congresso, e ho imposto pesanti sanzioni". Adesso, dice il presidente degli Stati Uniti, l’Iran "è molto più debole rispetto all’inizio della mia presidenza, quando era causa di enormi problemi in Medio Oriente. Ora è in rovina".

cms_13232/5_(1).jpg

Intanto alcune delle maggiori compagnie aeree mondiali hanno modificato le proprie rotte sullo spazio aereo dell’Iran a causa dell’escalation della tensione. Tra queste anche Alitalia che, insieme a Lufthansa, British Airways, Klm e Qantas, ha annunciato che i suoi aerei non sorvoleranno lo stretto di Hormuz ed il Golfo dell’Oman. C’è un’unica destinazione, quella tra Roma e New Delhi che sorvolava l’area dello Stretto di Hormuz e del Golfo di Oman, fanno sapere all’Adnkronos dall’Alitalia: come altre compagnie, Alitalia si allontanerà da quella area ma questo non comporterà ritardi, spiegano.

"La sicurezza è la nostra principale priorità", ha invece sottolineato Klm. Una misura analoga è stata annunciata della compagnia britannica British Airways, spiegando che la decisione è stata presa in accordo con le linee guida diffusa dalla US Federal Aviation Administration (Faa), che ha vietato alle compagnie aeree americane il sorvolo dello spazio aereo iraniano sopra il Golfo Persico ed il Golfo dell’Oman. Da parte sua, in una nota, la Qantas ha spiegato che il cambio di rotta avrà effetto sui collegamenti aerei tra Londra e l’Australia, aumentando la durata del volo.l

cms_13232/6.jpg

Secondo Teheran, il velivolo si trovava nel suo spazio aereo, versione contestata dagli Stati Uniti e dispone di prove "inconfutabili". In una nota il ministero degli Esteri iraniano afferma che il vice ministro Abbas Araghchi "ha protestato duramente" in un colloquio telefonico con l’ambasciatore svizzero a Teheran (che rappresenta gli interessi americani in Iran) per l’incidente.

Il Consiglio Supremo per la Sicurezza Nazionale dell’Iran ha inoltre negato "categoricamente" che il governo di Teheran abbia ricevuto tramite l’Oman un messaggio "segreto" di Trump, che avrebbe messo al coSecondo l’agenzia di stampa ’Fars’, che cita siti web vicini al Consiglio Supremo per la Sicurezza Nazionale, la notizia è "completamente falsa".

cms_13232/7.jpeg

Da parte loro, i Guardiani della Rivoluzione iraniana (i Pasdaran) hanno mostrato le prime immagini di quelli che hanno descritto come i resti del drone americano abbattuto. Le immagini sono state trasmesse dalla televisione Irib. I Pasdaran, hanno anche dichiarato di aver lanciato un avvertimento dieci minuti prima di abbattere il drone americano che stava sorvolando lo spazio aereo iraniano. Citato dall’agenzia di stampa Tasnim, il comandante della forza aerospaziale dei Pasdaran Amir Ali Hajizadeh ha detto che l’ultimo avvertimento è stato lanciato alle 3 e 55 ora locale di giovedì. Il drone è stato abbattuto alle 4 e 5, ora locale.

Hajizadeh ha poi rivelato che l’Iran avrebbe avuto la possibilità, ma non l’ha fatto, di abbattere un aereo da pattugliamento marittimo statunitense con 35 persone a bordo che accompagnava il drone colpito ieri mentre volava sulle acque del Golfo. Secondo il comandante , anche l’aereo, un P-8 Poseidon, sarebbe entrato insieme al drone nello spazio aereo della Repubblica islamica. "Avremmo potuto abbatterlo, non l’abbiamo fatto", ha affermato.

(Fonte AdnKronos - Foto interne dal Web)

Redazione

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su