I sentieri di Psiche

LA FORMA DEL GHIACCIO

LA_FORMA_DEL_GHIACCIO_4_11_2019.jpg

“L’acqua prende la forma di tutto ciò che la contiene in quel momento e,

anche se l’acqua può essere così delicata,

resta anche la forza più potente e malleabile dell’universo.

Vale anche per l’amore, non è vero?

Non importa verso cosa lo rivolgiamo,

l’amore resta se stesso sia verso un uomo, una donna o una creatura”.

(Guillermo del Toro)

cms_14790/DSC_2838.jpgCaro Lettore, ci ritroviamo su I sentieri di Psiche…oggi vorrei parlarvi di un elemento fondamentale per la nostra esistenza: l’acqua e in particolar modo del ghiaccio. Vi sembrerà strano ma ciò di cui vi parlo oggi si ispira ad una cosa che mi è accaduta personalmente e che mi ha fatto molto riflettere…

Un paio di giorni fa la presa di corrente del mio frigorifero è stata staccata da un ‘abbraccio d’amore’; io non me ne ero accorta e la mattina dopo aprendo il frigorifero, la lastra di ghiaccio che si era formata da un bel po’ di tempo, si è staccata d’improvviso dalla parete del frigo ed è caduta. Subito ho riposto il masso ghiacciato nel lavello, ho aperto l’acqua calda e ho notato che il calore faceva un foro che attraversava il ghiaccio; dopo di che l’ho lasciato lì e al mio ritorno non ho trovato – ovviamente – più nulla. In effetti il termine ‘ovviamente’ sembra scontato, ma in realtà lasciare quell’enorme masso di ghiaccio e tornare a casa e trovare il lavello vuoto, mi ha fatto una certa sensazione che mi ha portata a riflettere…

cms_14790/2.jpg

Innanzitutto l’acqua è il primo elemento con cui l’essere umano entra in contatto e nel quale abita nella vita intrauterina, l’acqua essendo un liquido, prende la forma di ciò che la contiene, come dice Guillermo del Toro; come essa rappresenta l’elemento indispensabile della nostra vita, così può essere metafora di uno stile di vita che oramai predomina nella nostra quotidianità ossia la dimensione liquida del nostro vivere. La definizione di ‘società liquida’ nacque proprio dal pensiero del sociologo Bauman il quale sosteneva che l’aspetto della liquidità caratterizza la post-modernità che ha visto la trasformazione dell’individuo da produttore a consumatore nonché lo smantellamento delle sicurezze; l’individuo postmoderno vive una vita liquida poiché in qualche modo è costretto ad adeguarsi al gruppo per non sentirsi e per non essere escluso. E quindi assistiamo al trionfo di verbi come apparire, omologarsi, assorbire passivamente; proprio come l’acqua che a seconda del contenitore in cui sta, assume diverse sembianze o quando è solida e diventa ghiaccio…Anche nelle relazioni affettive esiste una dimensione che se non coltivata e tenuta in esercizio rischia di congelare: un po’ come il calore dell’acqua calda buca il ghiaccio, così la forza dell’amore e il calore del bene può scalfire il ghiaccio di un cuore sofferente.

Un paio di anni fa è uscito al cinema un film vincitore del Leone d’oro al miglior film che narra la storia di una ragazza affetta da mutismo che lavora in un laboratorio dove avvengono sperimentazioni militari; non ha amici e un giorno al laboratorio portano una strana creatura anfibia che ha l’aspetto di un umano: la ragazza è irresistibilmente attratta dalla creatura a tal punto che va a trovarla di nascosto portandole da mangiare e insegnandole a comunicare attraverso il linguaggio dei segni.

cms_14790/3.jpg

Elisa decide di ospitare l’anfibio a casa sua dopo aver scoperto che a fini di sperimentazione è destinato ad essere vivisezionato; proverà a liberarlo ma la creatura verrà sparata e anche lei stessa; l’anfibio riuscirà a salvarsi con i suoi poteri e porterà via con sé la ragazza che trasformerà in un anfibio dopo averla salvata per portarla poi con sé per sempre.

cms_14790/4.jpg

The shape of water non è una classica storia d’amore perché mette in risalto quanto sia complesso essere accettati nella nostra diversità e unicità: ognuno di noi si differenzia dagli altri per determinate caratteristiche ma in realtà la società liquida di cui parlò Bauman impone modelli di bellezza, di relazioni, di situazioni che non fanno altro che allontanare l’individuo dalla sua autenticità; la ragazza protagonista del film si innamora della creatura anfibia poiché trova in lui l’umanità che non ha trovato nei suoi ‘simili’ intorno a lei così come l’anfibio si innamora di Elisa perché lei ha la capacità di guardare oltre la sua bestialità (fisica) prendendosene cura e insegnandogli a comunicare; Elisa alla fine diventerà anche lei una creatura anfibia e il finale è un trionfo di indignazione verso un mondo che sta perdendo sempre di più il suo lato umano.

Per tornare un attimo alla forma del ghiaccio, Freud utilizzò la metafora dell’iceberg per spiegare il suo modello di funzionamento del conscio e dell’inconscio: secondo lo psicoanalista, infatti, la nostra personalità è come un iceberg e cioè gli altri vedono solo la punta che è costituita dal conscio ma sul fondo, la parte che non è visibile e che è sott’acqua è costituita dall’inconscio. L’essere umano deve tendere all’equilibrio tra conscio e inconscio e cioè tra desideri e aspettative e normatività date dagli agenti esterni e se questo equilibrio non c’è, l’individuo rischia di cadere nella nevrosi.

cms_14790/5.jpg

Per Freud sognare il mare vuol dire esprimere il bisogno di contenimento delle proprie emozioni e nello stesso tempo la difficoltà di esprimerle e quindi un congelamento degli stati emotivi.

Il ghiaccio che si scioglie rimanda alla trasformazione ma anche all’assenza: la suggestione da me avuta al mio rientro a casa quando ho visto che il ghiaccio si era sciolto è stato di un qualcosa che non c’era più; è molto importante imparare a conoscerci nel profondo e soprattutto a capire cosa proiettiamo di noi in tutto ciò che ci accade.

Insegniamo ai nostri ragazzi a non aver paura di conoscere se stessi, a non aver paura del cambiamento perché è da esso che si può ripartire.

Il fondo del nostro iceberg, anche se sommerso, deve essere comprensibile alla nostra mente e alla nostra psiche.

Alla prossima settimana

Teresa Fiora Fornaciari

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App