IRAN, UN ALTRO GIORNO DI PROTESTE

DAVVERO UN “ERRORE UMANO” PUÒ SCATENARE TUTTO QUESTO?

IRAN,_UN_ALTRO_GIORNO_DI_PROTESTE.jpg

Le dichiarazioni delle parti in causa dopo il caos sembrano già un lontano ricordo. La richiesta di Donald Trump di non coinvolgere innocenti e l’accondiscendenza data dall’Iran paiono sfumare lentamente. Il risultato, in quel caso, faceva presagire il calmarsi delle acque.

Il gioco di parole “caos-causa” è voluto: la causa di tutto questo è il caos, e il caos causa a sua volta conseguenze tutt’altro che prevedibili. Sono immagini che hanno fatto il giro del mondo, con tutte le ragioni del caso, quelle che raffigurano gli studenti dell’Università Shahid Beheshti di Teheran impegnati nelle proteste contro il loro regime.

cms_15679/2.jpg

Per avere la conferma della veridicità del filmato circolato in rete c’è voluto un po’ di tempo, d’altronde comprensibilmente si faceva fatica a crederci: gli universitari si rifiutano di calpestare le bandiere di Stati Uniti e Israele dipinte sul terreno dell’ateneo e si scagliano contro “l’errore umano” che è costato l’abbattimento dell’aereo ucraino e conseguentemente la vita a 176 persone. Quelle due parole, così disposte, hanno una percentuale di credibilità che oscilla su valori pari a quelli delle temperature di questi giorni, nonostante il termometro delle atmosfere internazionali veda invece la propria colonnina di mercurio alzarsi parallelamente alle dichiarazioni rilasciate.

Ad esempio: “Il governo iraniano deve consentire ai gruppi per i diritti umani di monitorare e riferire fatti reali sulle proteste in corso da parte del proprio popolo. Non può esserci un altro massacro un altro massacro di manifestanti pacifici, né un’altra chiusura di internet. Il mondo sta guardando”. Firmato proprio Donald Trump.

cms_15679/3.jpg

Anche dall’Italia arrivano novità: i capi di governo sono in viaggio per Tunisi ed Ankara. Non va dimenticato che la Tunisia, oltre ad essere confinante con la Libia, è uno degli stati arabi direttamente interessati al fenomeno dell’emigrazione clandestina. Il rovescio, da non sottovalutare, della medaglia.

Le tessere del puzzle, ora come ora, sono tutte disposte. Sarà un gioco lungo e difficile, ma se gli esiti saranno positivi, allora, di aspettare ne varrà sicuramente la pena.

Francesco Bulzis

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App