INCIDENTE FERROVIARIO A REGGIO CALABRIA

DUE RAGAZZI DECEDUTI, GRAVEMENTE FERITA LA MADRE

INCIDENTE_FERROVIARIO_A_REGGIO_CALABRIA.jpg

E’ accaduto nel primo pomeriggio dell’8 agosto 2018, nel Reggino, esattamente a Brancaleone. Due ragazzini - un adolescente di 12 anni, Lorenzo, e una bimba di 6, Giulia - hanno perso la vita dopo essere stati investiti da un treno mentre attraversavano i binari, unitamente alla loro madre. Anche lei è rimasta coinvolta nell’incidente, restando gravemente ferita. La donna, che vive in provincia di Milano e si trovava in vacanza nel luogo del sinistro, è stata portata via con l’elisoccorso e immediatamente ricoverata in ospedale con una prognosi riservata. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’incidente potrebbe avere avuto origine dal fatto che la bambina le sarebbe sfuggita di mano, quindi sarebbe stata così costretta ad inseguirla per raggiungerla e farla allontanare dal pericolo dei binari, insieme al figlio 12enne, pure deceduto. In quel momento sarebbe sopraggiunto il treno regionale che li ha investiti. La madre delle vittime ha anche una terza figlia 16enne che, fortunatamente, non era presente durante il passaggio del convoglio, che era partito da Reggio Calabria per raggiungere Catanzaro Lido.

I ragazzini sono morti sul colpo, mentre la madre è stata portata negli ospedali riuniti di Reggio Calabria. La mamma, Simona Dall’Acqua, 49enne, è una casalinga. Si era recata a Brancaleone per trascorre le vacanze insieme ai figli e al compagno, originario proprio di Brancaleone, che era presente al momento dell’incidente e, sebbene sotto shock, sta riferendo dettagli alla Polizia Ferroviaria per permettere agli investigatori di ricostruire l’esatta dinamica di quanto tragicamente accaduto. La Procura della Repubblica di Locri (RC) ha subito aperto un’inchiesta su questa brutta tragedia. Sul posto dell’incidente si è prontamente recato il Sostituto Procuratore di turno, Michele Permunian, che ha coordinato il sopralluogo, effettuato dal personale della Polizia Ferroviaria, allo scopo di ricostruire la dinamica dell’incidente. Il treno regionale che ha investito Simona Dell’Acqua e i due figli è stato sottoposto a sequestro. Non è esclusa la probabilità che i bambini stessero giocando tra di loro e non si siano perciò accorti del treno in arrivo, nonostante il disperato e invano tentativo di frenata del macchinista del convoglio.

Anna Di Fonzo

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App