INCENDIO A SERVIGLIANO

MUORE UNA BAMBINA DI SETTE ANNI

INCENDIO_A_SERVIGLIANO.jpg

Tragedia nella notte a Servigliano, comune marchigiano di duemila e trecento anime in provincia di Fermo; una bimba di soli sette anni è deceduta a causa delle esalazioni di fumo per un incendio divampato per cause ancora sconosciute nell’appartamento in cui la piccola si trovava insieme alla mamma e alla sorellina più piccola. Queste ultime sono riuscite in tempo a lasciare l’abitazione ancora in fiamme e a mettersi in salvo; secondo una prima ricostruzione fatta dai soccorritori l’incendio è avvenuto intorno alle tre del mattino dell’otto gennaio in un piccolo appartamento di circa cinquanta metri quadrati nel centro storico di Servigliano. Il dramma si è consumato in pochissimo tempo; la prima ad accorgersi dell’incendio è stata proprio la mamma svegliata dall’odore acre del fumo riuscendo nell’immediato ad afferrare la figlia più piccola di soli quattro anni e a portarla fuori casa. Successivamente ha cercato di rientrare nell’abitazione per portare in salvo anche l’altra figlia, ma il fumo e le fiamme avevano avvolto l’appartamento creando un muro insormontabile.

cms_15598/foto_1.jpg

L’allarme è scattato immediatamente e nell’arco di pochi minuti sono intervenuti i soccorsi quali i Carabinieri di Montegiorgio, il 118, la Croce Azzurra di Santa Vittoria in Materano e i Vigili del Fuoco di Amandola e Fermo. Questi ultimi sono riusciti a raggiungere la bambina, ma purtroppo per la piccola non c’è stato più nulla da fare. La bambina è stata immediatamente affidata alle cure dei medici che purtroppo non hanno potuto fare altro che accertarne il decesso, mentre la mamma e la bimba più piccola sono state trasferite al pronto soccorso di Fermo per accertamenti, ma fortunatamente sono in buone condizioni. Le cause che hanno fatto sprigionare le fiamme sono ancora in fase di accertamento, ma dalle prime analisi sembra che l’incendio sia partito dalla cucina dove ci sarebbe stato un corto circuito dell’impianto elettrico dell’abitazione. La famiglia è originaria dell’est Europa da anni in Italia composta dal padre 40enne, dalla mamma casalinga poco più giovane e dalle due bimbe nate in Italia. Le ragioni per le quali il padre della bambina sarebbe arrivato in un momento successivo sul luogo dove si è consumata la tragedia sono ancora in fase di accertamento, al momento l’appartamento è stato posto sotto sequestro per consentire il prosieguo delle indagini in attesa dell’arrivo del magistrato.

Anna Di Fonzo

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App