IL PROVOCATORE

Capitolo 6 - La Pace

IL_PROVOCATORE_CAPITOLO__6__LA_PACE.jpg

“Padre, donami l’ebrezza del tuo spirito, affinché possa elevarmi agli altari del tuo sacrificio, per poter con te e con tutta la tua famiglia di uomini di pace, godere ogni cosa del creato, che con tanto amore hai donato. Solo con te, la vita eterna è sicura. Solo con te l’amore. Solo con te la pace. Solo con te la giustizia. Solo con te l’unione. Solo con te la libertà. Tienimi stretto al tuo cuore. Desidero intensamente che il mio cuore sia unito al tuo, e insegnami ad amare la madre terra, come la ama tuo figlio. Insegnami ad essere tu l’erede affinché, possa spendere tutto quello che ho, per comprare quello che serve, a rendere l’universo un regno di pace.”

cms_11532/1.jpg

Ogni uomo ha diritto alla pace. Per conseguire questo desiderio, è necessario perseguire la condivisione, ed usare tutte le forze per ottenere un mondo di armonia e di riconciliazione. E’ bene conservare la memoria storica, senza la quale non sarebbe possibile affacciarsi al presente, ed infine opporsi all’esasperato protagonismo che fanno del nostro universo, un giardino seppur sempre verde, innaffiato tutti i giorni da un’abbondante pioggia di lacrime amare.

I dieci consigli dell’universo

E’ bene confessare le nostre colpe di fronte ad un uomo consacrato, affinché le raccolga e le consegni nelle mani dell’universo. Così saremo in due. Così facendo ci assicuriamo che la nostra lettera sia consegnata, e che la sua risposta ci conduca alla vita eterna.

Io sono l’universo, tuo padre, tuo tutore e mentore.

cms_11532/2.jpg

  1. La gioia e la bellezza sia nel tuo cuore, ogni giorno.
  2. Confida nell’universo, abbi fiducia in me.
  3. Ricorda che il tuo corpo è un tempio. La sacralità della tua anima, ne fa di esso un luogo in cui raccogliersi per pregare.
  4. Ama e rispetta il mare, il cielo, la madre terra, e l’universo tutto.
  5. Non colpire e non offendere con parole, pensieri e azioni le creature come te.
  6. Abbi cura del tuo corpo, e della tua identità.
  7. Non ti affannare nella ricerca di cose che non ti sono dovute. Non sottrarre la proprietà di cose altrui, perché l’universo ti appartiene già.
  8. Agisci sempre con lealtà nel rispetto dell’altro. E’ utile a dimostrare che l’universo non è bugiardo.
  9. Desiderare di possedere un uomo o una donna che appartiene ad altri, è pretenzioso ed offende. La tentazione sottrae forza e preziosità all’amore che non implica il possesso, ma l’aver cura dell’altro.
  10. Desiderare quanto appartiene ad altri, non ci rende liberi.

Susy Tolomeo

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su