IL GRANDE POTERE DELL’UOMO: LA SUA FORZA DI VOLONTA’!

IL_GRANDE_POTERE_DELL_UOMO__LA_SUA_FORZA_DI_VOLONTA_.jpg

Magari sembra la solita retorica, ma non lo è. In fondo, la forza di volontà assume i connotati di un potente motore universale che conduce le possibilità dell’uomo a livelli incredibilmente elevati. Partendo da zero, scalando con fatica la montagna della conoscenza senza mai raggiungere una meta conclusiva. Non esiste una fine alle opportunità conoscitive dell’umanità, ogni cosa continua a evolvere in altro. Il cambiamento traduce il dolore in felicità e appaga l’esistenza. Il fiume, prima o poi, sfocia in una distesa d’acqua di dimensioni maggiori, allo stesso modo la vita. Ecco l’essenza di tutto, il punto focale di ciascuno concentrato in quel desiderio innato di evoluzione personale che induce a correre verso i propri obiettivi, sollevando se stessi attraverso un processo di profonda maturità interiore. Così avviene la crescita personale. Sempre ricordando che l’azione parte dalla testa, dalla forza di volontà.

cms_11247/2.jpg

Forse si tratta di uno scatto mentale che produce il cambiamento o, semplicemente, della presa di coscienza della propria forza. Sta di fatto che, ad un certo punto, accontentarsi diventa infelicità. Il cuore cade in uno stato di ipnosi forzata, stremato e ormai chiuso. Il problema siamo noi che, incapaci di reagire, ci lasciamo andare nel baratro annaspando come pesci fuor d’acqua. Inutile dirlo, preferiamo essere infelici che felici perché ci spaventa l’incognita, il non sapere cosa viene dopo quella sofferenza. Siamo codardi finché la nostra capacità di resistenza ce lo permette. La testa umana soffre di masochismo e tende a buttarsi con immediatezza in ciò che fa male e con fatica nella felicità. Un paradosso che, talvolta, si scontra con l’incapacità di comprendere cosa è meglio per se stessi. Perciò occorre ascoltare le intuizioni che collegano la mente al cuore. E’ sufficiente pensare che ogni caduta consente di rialzarsi più forti e determinati, che il risveglio della coscienza avviene con difficoltà, che spesso un pugno aiuta più di una carezza. Per tali motivi urgono caos, dolore, sofferenza e disamore. Ogni emozione negativa serve a regalare consapevolezza e maturità. Dove manca la gioia, interviene la forza di volontà: un fuoco che arde con grinta dentro di noi e che si risveglia mentre facciamo una vita che non desideriamo. Vietato accontentarsi in questo mondo.

Alessia Gerletti

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su