IL CORONAVIRUS “MOBILITA” ANCHE LA REGINA ELISABETTA

Per la quinta volta nella storia la regnante britannica ha parlato al suo popolo

1586211185Copertina.jpg

Sono stati solamente quattro minuti, ma probabilmente saranno stati i più intensi della storia recente del Regno Unito. In 68 anni di regno, Elisabetta II ha deciso per la quinta volta di presentarsi in TV e di guardare dritta negli occhi il suo intero popolo. Subito la memoria torna ad altri eventi drammatici quali la Seconda Guerra Mondiale, la Guerra del Golfo o la morte di Lady Diana. Domenica sera la Corona ha fatto di nuovo la sua parte.

Quelli che verranno dopo di noi potranno dire che i britannici di questa generazione sono stati forti come ogni altra”. Il riferimento al passato è palese: in particolare la regina ha invocato la resistenza dei suoi al nazismo. “Speriamo che, negli anni a venire, ognuno possa essere in grado di essere orgoglioso per come ha risposto a questa sfida”. Alla domanda non posta “come hanno reagito i britannici?” lei risponde: “Con le doti di autodisciplina e tranquilla risolutezza condita di buon umore che ancora caratterizzano questo Paese”.

cms_16936/Foto_1.jpg

Insomma, l’intento del discorso è chiaro: supportare il popolo del Regno Unito e ribadire, al contempo e ancora una volta, la sua identità. Non è difficile immaginare il destinatario di questa orgogliosa affermazione: l’Europa in primis, e poi tutti coloro i quali hanno criticato le misure interne adottate dalla Gran Bretagna. E forse era anche un voler togliersi dei sassolini dalle scarpe nei confronti di chi non ha mai digerito la Brexit. Sarà stato giusto? Sarà stato sbagliato?

Mi rivolgo a voi, in quello che so essere un momento sempre più impegnativo – scandisce ai sudditi – un momento di rottura nella vita del nostro Paese, che ha portato lutto ad alcuni, difficoltà finanziare a molti ed enormi cambiamenti nella vita quotidiana di tutti”. Queste consapevolezze l’hanno portata ad anticipare quello che era stato programmato come un messaggio speciale per Pasqua: la situazione richiedeva, e ha finalmente ottenuto, il suo intervento immediato.

La regnante conclude con la speranza che giorni migliori possano arrivare, invocando ai suoi concittadini unità e risolutezza, qualità che certamente aiutano nel superamento dell’emergenza. E non poteva mancare, ovviamente, il ringraziamento ai medici e a chi sta fronteggiando il momento, combattendo in prima linea.

cms_16936/Foto_2.jpg

Traduzione in lingua inglese dei passaggi riportati.

"I hope in the years to come everyone will be able to take pride in how they responded to this challenge. And those who come after us will say that the Britons of this generation were as strong as any. That the attributes of self-discipline, of quiet good-humored resolve and of fellow-feeling still characterize this country. I am speaking to you at what I know is an increasingly challenging time. A time of disruption in the life of our country: a disruption that has brought grief to some, financial difficulties to many, and enormous changes to the daily lives of us all”.

Francesco Bulzis

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App