IL CORAGGIOSO COSTRUISCE, L’INVIDIOSO DISTRUGGE

La legge del karma

La_legge_del_karma.jpg

Invidia e lamento sono caratteristiche che s’incontrano spesso e, purtroppo, vanno di pari passo con l’insoddisfazione personale. Insomma, se qualcuno riesce a fare qualcosa bene, probabilmente dipende dalla fortuna. A parole tutti quanti sanno cosa sia questa miracolosa sorte o, almeno, pensano di saperlo. In fin dei conti se qualcuno arriva ad una meta, è più semplice attribuire il merito ad altro che alla fatica della persona in modo da giustificare meschinamente la propria pigrizia in fatto di obiettivi. Come se sminuendo gli altri sia possibile risollevare se stessi da un angusto destino con la solita scusa che loro sono avvantaggiati. Certamente hanno qualcosa in più e concerne una maniera di fare fondante e assolutamente immancabile per la costruzione di un IO forte e coraggioso.

cms_12509/2.jpg

C’è quell’audacia nella personalità che osa dove molti si bloccano, salta gli ostacoli con forza e guarda oltre il semplice presente. Non si perde in cose futili, non si fa accecare dalla gelosia e, soprattutto, non sminuisce l’altro. Ciò che s’incontra facilmente è quella cattiveria con cui le persone si sentono al di sopra del prossimo che, perciò, pensano di poter schiacciare con falsità e egoismo passando poi, inevitabilmente, per gente inaffidabile e vuota. Occorre dire che il filo conduttore della mancata realizzazione passa attraverso la cieca invidia e l’insana cattiveria. Mentre la bocca è impegnata a parlare male, a togliere valore, a calpestare… La persona oggetto di invidia tende ad andare avanti piuttosto bene, anzi molto meglio del previsto. Nel frattempo l’invidioso rode dentro, butta la rabbia addosso al vicino e marcisce nel suo orto, ormai, impossibilitato a fare frutti.

cms_12509/3.jpg

Il karma è, probabilmente, la legge migliore che esista al mondo poiché non dipende dall’uomo bensì da una previsione superiore e, dunque, risulta inevitabilmente giusta. Ingiusta, ovviamente, per chi colpisce al cuore privo di scrupoli. Il punto rimane sempre lo stesso: se fai del male, questo ti ritorna indietro in modi inaspettati. Idem il bene che regali con amore. Il male ha tante sfaccettature e, soprattutto, spesso è un pugno psicologico che ostacola il cammino altrui. Una crudeltà evitabile semplicemente astenendosi di guardare ossessivamente nell’orticello dell’altro e coltivando il proprio. Nulla cade dal cielo, tutto è frutto di un processo di impegno e costruzione e pensare il contrario rappresenta una opinabile giustificazione da dare a se stessi. Una scusa per liberarsi dai sensi di colpa e dai rimorsi, un calcio nel sedere alle tante opportunità offerte dalla vita, nient’altro. Il coraggioso, infatti, costruisce sempre mentre l’invidioso distrugge quel che incontra sulla sua strada.

Alessia Gerletti

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su