IL CAMPIONATO DI SERIE A IN UNA DOMENICA DI FUOCO

COPERTINA_CALCIO_SERIE_A.jpg

A prescindere da quello che sarà l’esito dell’ultima giornata, questo campionato di serie A sarà ricordato a lungo. Ad una giornata dal termine, infatti, sono ancora tante le squadre impegnate e coinvolte nei rispettivi obiettivi. Dalla Champions all’Europa League, fino alla salvezza, regna l’assoluta incertezza, un mistero che sarà risolto solo al termine del triplice fischio finale. Un epilogo di campionato, dunque, affascinante e da seguire fino alla fine quando tutti i calcoli di possibili classifiche avulse o di scontri diretti daranno spazio all’unica verità che conta nel calcio, quella del rettangolo verde. Le gare da cui maggiormente dipendono le sorti di diverse squadre sono Inter-Empoli e Fiorentina-Genoa, scontri ad alto rischio emotivo che vedono intrecciarsi sogni europei congiuntamente a quelli di permanenza in serie A, sfide che impongono – per stare tranquilli - un solo risultato per tutte: la vittoria.

Un successo, per esempio, del club nerazzurro vorrebbe dire automaticamente Champions per l’Inter e salvezza per la Fiorentina (anche in caso di una sconfitta) con relativa retrocessione dell’Empoli nel caso in cui, a Firenze, il Genoa riesca anche solamente a pareggiare. In caso di vittoria rossoblù, invece, rischierebbe la Fiorentina, ma in questo caso bisognerebbe attendere il risultato del “Meazza” ed eventualmente anche quello dell’Udinese impegnato sul campo del Cagliari. Ovviamente una sconfitta o un pareggio dell’Inter aprirebbe ad altri scenari sia nella parte alta che bassa della classifica. Insomma sono diverse le combinazioni possibili su questo fronte.

cms_12925/2_gasperini_Lega_Serie_A.jpg

L’altra squadra che, insieme all’Inter, ha il destino nelle proprie mani è l’Atalanta di Gasperini. Vincendo con il Sassuolo – già salvo da tempo – farebbe compagnia, in Champions, alle già certe Napoli e Juventus (a cui si aggiungerebbe l’Inter se dovesse vincere). In questo caso il Milan, anche vincendo, sarebbe fuori dalla Champions e andrebbe, insieme alla Roma, in Europa League. Fra Atalanta, Inter e Milan, ad ogni modo, una squadra piangerà amaramente soprattutto per i circa 60 milioni che perderà per la mancata qualificazione nell’Europa che conta.

Riepilogando, quindi, dal terzo posto occupato dall’Atalanta (66) al sesto della Roma (63) – comprese Inter (66) e Milan (65) nel mezzo – resta ancora tutto da definire con un piccolo vantaggio per le due squadre nerazzurre che, in caso di vittoria, andrebbero matematicamente in Champions.

Per quanto riguarda la zona bassa della classifica, invece, una tra Fiorentina (40), Empoli (38) e Genoa (37) retrocederà andando a far compagnia a Frosinone e Chievo. Quelli di domani, quindi, saranno novanta minuti di fuoco tutti da seguire, una giornata di sport che regalerà emozioni fino all’ultimo secondo e con campi collegati tra loro alla ricerca del proprio destino.

(Foto interna da :sito ufficiale Lega serie A - Si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su