IL 7 LUGLIO PAPA FRANCESCO SARA’ A BARI CON I CAPI DELLE CHIESE DEL MEDIO ORIENTE

IN PIU’ DI 50.000 PRONTI A PREGARE E RIFLETTERE INSIEME NEL NOME DELL’ECUMENISMO

1530672428PAPA_FRANCESCO_A_BARI.jpg

A distanza di poco più di due mesi, il Santo Padre torna in Puglia per un evento di portata mondiale. Ma questa volta non sarà solo. Con Papa Francesco, infatti, il 7 luglio verranno a Bari anche i Capi di Chiese e Comunità cristiane del Medio Oriente per pregare e riflettere insieme nel nome dell’unica Chiesa di Cristo.

cms_9614/2.jpg

I dettagli di questo straordinario evento sono stati esplicitati nella conferenza stampa tenutasi il 3 luglio nel Salone Priorale della Basilica di San Nicola di Bari, introdotta da don Carlo Cinquepalmi e alla presenza S.E. Mons. Francesco Cacucci, Arcivescovo di Bari-Bitonto, P. Giovanni Distante Odp, Priore della Pontificia Basilica di San Nicola in Bari, Loredana Capone, Assessore al turismo della Regione Puglia e l’Ing. Antonio Decaro, Sindaco della Città di Bari.

Nella presentazione di questo evento si evidenzia che il cristianesimo, nato in Medio Oriente, è anche una delle terre dove si registrano maggiori persecuzioni nei confronti dei cristiani.

cms_9614/3.jpg

La percentuale dei cristiani nel Medio Oriente è diminuita drasticamente nell’arco di un secolo - ricorda Mons. Cacucciriportando una nota della Santa Sede – e mentre prima della prima guerra mondiale, rappresentavano il 20% della popolazione del Medio Oriente, ora sono solo il 4%. Per questo si prega anche per il rispetto dei diritti. Ma L’eccezionalità di questa giornata di preghiera e di riflessione – continua l’Arcivescovo Cacucci – sta proprio nel voler riunire tante chiese patriarcali nel segno della vera unione e carità fraterna e lo si fa a Bari, finestra dell’Oriente e patria di San Nicola, più volte luogo di incontro tra Oriente ed Occidente. È questo uno dei motivi che hanno indotto il Papa a scegliere Bari come sede dell’evento”.

Ritorna sul concetto della tutela dei diritti anche l’Assessore al Turismo, Loredana Capone: “È un messaggio di pace che parte dalla Puglia e che riguarda la salvaguardia dei diritti di tutti gli esseri umani. Un incontro di grande impegno – continua l’Assessore regionale – che supera i muri e le frontiere dal filo spinato. Ed è proprio il Santo Padre che ci invita a superare ogni barriera e chiusura attraverso questo incontro di pace così importante. Ma è da questa terra che viene un messaggio di pace contro le persecuzioni. È un onore per tutti noi perché la Puglia ci rappresenta al mondo come la Regione della Pace”.

Bari, dunque, è terra di pace e città del dialogo e dell’ecumenismo. Un aspetto molto caro a Papa Francesco che a più riprese aveva invitato al dialogo interreligioso.

cms_9614/4.jpg

Proprio su questi contenuti si concentra anche l’intervento del Priore P. Giovanni Distante della Basilica di San Nicola, il quale esprime con fermezza: “Siamo invitati a pregare e a riflettere tutti insieme. Un evento voluto dal Santo Padre che ci vede tutti coinvolti: ortodossi, cattolici e luterani. Una diversità d’identità religiosa che non può e non deve contrapporre e dividere, bensì arricchire come pluralità dell’unica Chiesa di Cristo. Di qui la scelta di Bari, laddove proprio San Nicola, il Vescovo di Myra, contro i potenti e difensore dei deboli era venerato universalmente in Oriente e Occidente, da Nord a Sud.

cms_9614/5.jpg

San Nicola - conclude Padre Giovanni - è portatore di pace attraverso la «lampada uniflamma» (a forma di caravella), simbolo della Chiesa che abbraccia tutte le Chiese. Per questo anche Papa Francesco predilige la via «barese» dell’unità attraverso la diversità”.

Sull’importanza dell’evento si è soffermato, infine, il Sindaco di Bari Decaro: “È un onore e un dovere per la città di Bari ospitare un evento di portata internazionale. La nostra terra si distingue per il dialogo tra Oriente e Occidentee questa è la città del Santo dell’ecumenismo”.

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App