Georgia, manifestanti attaccano Parlamento

Prende per il collo attivista, sospeso sottosegretario Gb - Neri esclusi da giuria, annullata condanna a morte - 15 anni di carcere per lo stupro che scioccò la Spagna - William compie 37 anni, gli auguri della Famiglia reale

22_6_2019_daL_Mondo.jpg

Georgia, manifestanti attaccano Parlamento

cms_13231/georgia_parlamento_proteste_2_afp.jpg

Sono almeno 240 le persone rimaste ferite negli scontri che si sono avuti nella notte tra la polizia e i dimostranti che hanno cercato di fare irruzione nel Parlamento a Tblisi, in Georgia. Lo rendono noto fonti sanitarie ufficiali, con la televisione di Stato che precisa che sono oltre 100 le persone che rimangono ancora in ospedale. "Nella maggioranza dei casi si tratta di traumi, contusioni e lesioni agli occhi", ha detto il vice ministro della Sanità, Zaza Bokhua. La polizia ha usato lacrimogeni, idranti e pallottole di gomma per fermare i dimostranti scesi in piazza per protestare contro una controversa visita di una delegazione di deputati russi.

La Georgia e la Russia hanno combattuto una guerra nel 2008, al seguito della quale Mosca ha riconosciuto le due regioni separatiste georgiane, Sud Ossetia ed Abkhazia, come stati indipendenti, mentre l’ex repubblica sovietica, con il sostegno della maggioranza della comunità internazionale, li considera territori occupati de facto dalla Russia.

In seguito alle proteste, ha lasciato il suo incarico il presidente del Parlamento della Georgia, Irakli Kobakhidze. L’annuncio è stato fatto dopo un incontro con il partito di maggioranza "Sogno Georgiano", secondo quanto riportato dai media locali. A far scoppiare la protesta, prima da parte dell’opposizione e poi di migliaia di persone scese in piazza, contro Kobakhidze - alla guida del Parlamento da quasi tre anni - era stata la visita di una delegazione parlamentare russa.

Prende per il collo attivista, sospeso sottosegretario Gb

cms_13231/_Mark_Field_afp.jpg

Ha strattonato, preso per il collo e cacciato con forza un’attivista di Greenpeace e per questo Mark Field, sottosegretario agli Esteri del governo britannico, è stato sospeso dal suo incarico dalla premier Theresa May. A scatenare la bufera la diffusione del video che mostra la violenta reazione del deputato conservatore durante una serata di gala alla Manson House di Londra. Il suo stesso ufficio ha aperto un’inchiesta sull’accaduto.

Nel filmato si vede la donna che, vestita con un tubino rosso e una fascia con la scritta ’emergenza climatica’, entra per protestare pacificamente contro il riscaldamento globale, interrompendo un discorso del cancelliere dello Scacchiere Philip Hammond. Quando le passa accanto, Field la blocca. Poi l’afferra per il collo e la spinge verso l’uscita.

"Mi dispiace molto. Ho reagito istintivamente. Non c’erano uomini della sicurezza e mi sono sentito minacciato, ho avuto paura che fosse armata", si è giustificato il sottosegretario dopo la diffusione del video. "Mi rammarico profondamente per questo episodio e mi scuso con la signora interessata per averla afferrata in quel modo, ma nel clima attuale ho sentito il bisogno di agire con decisione per prevenire qualsiasi minaccia alla sicurezza dei presenti", ha aggiunto Field. Secondo quanto comunicato da Downing Street, Theresa May ha visto il filmato e ha deciso di sospendere Field "mentre si svolgono le indagini" per chiarire l’accaduto.

Neri esclusi da giuria, annullata condanna a morte

cms_13231/Clipboard-033.jpg

Con una decisione sostenuta da 7 dei nove giudici della Corte Suprema è stata rovesciata la condanna a morte di un detenuto afroamericano sulla base di accuse di discriminazione razziale durante la formazione della giuria che l’ha condannato per quattro omicidi. La Corte ha infatti accolto il ricorso di Curtis Flower, detenuto nel braccio della morte in Mississippi, in cui si afferma che il procuratore del caso, Doug Evans, si è opposto la nomina di giurati neri durante i sei processi a suo carico.

La decisione della Corte - che è stata scritta da Brett Kavanaugh, il giudice nominato da Donald Trump, mentre l’altro giudice nominato da Trump, Neil Gorush si è opposto insieme a Clarence Thomas, giudice afroamericano conservatore - si appella a precedenti sentenze della Corte riguardo ad un atteggiamento discriminatorio da parte del procuratore nella selezione dei giurati.

I sommi giudici hanno sottolineato di non aver volutato le prove a carico del condannato, ma solo le procedure seguite dalla pubblica accusa.

Accusato di aver ucciso quattro persone in un negozio di mobili di Winona nel 1996, Flowers è stato processato ben sei volte perché due processi - gli unici in cui vi era più di un giurato nero - si sono chiusi senza una sentenza. Tre altri processi si sono conclusi con condanne, che erano state rovesciate dalla Corte Suprema del Mississipi che aveva già riconosciuto come improprio il comportamento del procuratore.

Ma aveva però riconosciuto la validità della condanna ottenuta nel sesto processo, nel 2010, nonostante il procuratore si fosse opposto alla nomina di cinque dei sei potenziali giurati. Il caso di Flower era arrivato all’attenzione nazionale per il podcast "In the Dark" di American Public Media che ha ricostruito la vicenda.

15 anni di carcere per lo stupro che scioccò la Spagna

cms_13231/violenza_donna_ftg.jpg

Il Tribunale Supremo spagnolo ha riconosciuto il reato di stupro di grupponel caso de "la Manada" che l’anno scorso sconvolse la Spagna, con proteste di donne in tutto il paese.I cinque imputati dovranno scontare 15 anni di carcere e non più soltanto nove, come aveva stabilito la scorsa primavera una corte della Navarra, affermando che si era trattato soltanto di un abuso sessuale perchè non vi erano state anche violenze fisiche. La sentenza di oggi, che è definitiva, ha riconosciuto "lo scenario intimidatorio" dei fatti, spiegando che anche se la vittima non si è difesa non ha mai acconsentito agli atti sessuali, riferiscono i giornali spagnoli.

Lo stupro ai danni di una diciottenne madrilena era avvenuto nel 2016 durante la festa di San Firmin a Pamplona. La giovane era stata trascinata nell’androne di un palazzo da cinque giovani che hanno abusato di lei una diecina di volte, facendo anche riprese con il cellulare. I cinque sivigliani facevano parte di uno stesso gruppo WhattsApp chiamato "la Manada" (il branco). E in tribunale aveva detto che la ragazza era consenziente perchè non si era difesa.

La sentenza della primavera scorsa aveva sollevato proteste in tutta la Spagna, con manifestazioni in varie città. Anche le suore di clausura del convento delle carmelitane scalze di Hondarribia avevano diffuso un messaggio di solidarietà con la vittima. L’allora governo del conservatore Mariano Rajoy aveva convocato una commissione di giuristi per valutare l’abolizione della distinzione fra il reato di abuso sessuale e quello di stupro. Commissione che era poi partita fra le polemiche, dato che inizialmente era composta solo da uomini.

William compie 37 anni, gli auguri della Famiglia reale

cms_13231/Clipboard.jpg

Il principe William, secondo in linea per la successione al Trono britannico, compie oggi 37 anni. "Grazie a tutti per gli affettuosi auguri per il compleanno del duca di Cambridge", ha scritto Kensington Palace in un tweet, usando il titolo ufficiale di William. Il padre di William, il principe Carlo, erede al trono, ha invece postato sull’account Twitter di Clarence House una foto in bianco e nero del 1984 che lo ritrae mentre gioca col piccolo William a Kensington Palace. Anche Buckingham Palace ha inviato gli auguri di buon compleanno a William, postando su Twitter varie foto del principe con la regina Elisabetta.

William, primogenito di Carlo e Diana, ha prestato servizio come pilota militare di elicotteri per sette anni e mezzo. Negli ultimi anni, si è impegnato a favore di vari enti benefici. Insieme alla moglie Kate, la duchessa di Cambridge, ha avuto tre figli: George (5 anni), Charlotte (4) e l’ultimo arrivato, Louis, di un anno. Nel 2009, insieme al fratello Harry, ha creato una Fondazione reale per sostenere i propri programmi di beneficenza.

Ieri, Kensington Palace ha annuncinato che Harry, insieme alla moglie Meghan, la duchessa del Sussex, intende avviare una propria organizzazione benefica.

Redazione

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su