Gareth Sager apre “Piano Zones”

All’auditorium Vallisa il polistrumetista scozzese apre la rassengna per pianoforte tra il post-punk e la musica classica

Gareth_Sager_apre__Piano_Zones.jpg

Si apre un nuovo capitolo della rassegna musicale del Time Zones, “Piano Zones”, che questa volta rende protagonista dei suoi appuntamenti un altro importante centro culturale che funge da punto di riferimento per la cittadinanza barese, ovvero l’auditorium la Vallisa. Si tratta di 7 concerti che si susseguono dal 1° al 4 novembre nei quali ad esibirsi saranno musicisti di diversa estrazione artistica , accomunati dal pianoforte al centro delle loro composizioni. Il primo ospite di Piano Zones è il polistrumentista e compositore scozzese Gareth Sager, una figura eclettica che nel percorso della sua carriera ha saputo spaziare tra i generi più svariati; si pensi che è membro fondatore della band post-punk The Pop Group, ed è anche parte del gruppo rock Head e del gruppo d’avanguardia jazz- art pop Rip Rig.

cms_10722/2.jpg

L’originalità che contraddistingue questo artista e il suo approccio disinibito al piano, alla chitarra, al clarinetto e al sax, nei diversi generi, che si riscontra anche nel suo stile, non di certo proprio di un pianista classico, gli offrono la totale libertà di sperimentare, magari mettendo in dubbio o rielaborando ciò per cui lavorava fino a quel momento, o semplicemente provando cose del tutto nuove; ciò fa di lui un artista in continua crescita. In “88 Tuned Dreams”, un album autoprodotto di improvvisazioni melodiche classiche, Sager si reinventa e ci accompagna a prendere parte ad un’esperienza creativa attraverso la quale l’imprevedibile esploratore del post-punk sembra volersi raccontare. Scivolando dolcemente sui tasti Sager invita a perdersi in un turbinio di note, di suoni fragili che sembrano quasi di cristallo, e lascia che la tastiera si srotoli sotto le sue dita e con essa la sua storia e la sua complessa interiorità nella quale ci si riesce a rispecchiare grazie all’efficacia di quest’esperienza sensoriale e fortemente impressionista.

Federica Scippa

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App