GLI OSTACOLI SONO COMPAGNI DI VIAGGIO

GLI_OSTACOLI_SONO_COMPAGNI_DI_VIAGGIO_A_GERLETTI.jpg

Gli ostacoli sono una delle meraviglie di questo mondo, anteriori in termini temporali alla felicità raggiunta attraverso la realizzazione personale, cioè la celebrazione di se stessi. No, non sto scherzando, penso veramente che ogni inciampo sia fatto per condurci sulla strada giusta. Inizialmente sembrano così grandi, quasi impossibili. Pare che il cuore si fermi ad ogni insuccesso, che le difficoltà siano dei mostri giganti pronti a buttarci giù da un momento all’altro. Infatti tocca a noi saper affrontare la sfida con grinta e orgoglio. Insomma, servono determinazione e pazienza. Quest’ultima è come il rintocco delle campane, un passo dopo l’altro fino all’ultima nota. E poi, finalmente, comincia il Paradiso. Però sappiate che non è semplice.

cms_9181/2.jpg

Anzitutto bisogna cambiare attitudine nei confronti della vita, evitare di disperdere energie in attività e persone inutili, scegliere degli obiettivi concreti e darsi da fare per raggiungerli. In primo piano gioca sicuramente la forza di volontà che, sin dagli albori, tiene in piedi il mondo. Le cose migliori sono frutto di una determinazione tenace. Il pensiero di base è che nulla cada dal cielo, se prima non ce lo siamo sudato. Il risultato è l’ultimo pezzo della catena, quel punto finale che dà un senso al viaggio. Eppure sembra così difficile da conseguire, ci si perde in mezzo ai problemi senza capire che ogni cammino ha il suo ritmo. Inoltre, spesso si lascia uno spazio eccessivo alla parola altrui, come se contasse quanto l’oro che abbiamo dentro. Parlare a caso è un modus operandi diffuso ovunque per cercare di screditare gli altri, per frustrazione personale, per passatempo. Un gioco noioso che richiama l’attenzione di molti, di quelli che non sono impegnati a costruire la propria vita per cui spendono tempo a disintegrare il successo di chi, con fatica costante, ce la fa! Poco importa, sono solo sussurri di un vento di passaggio. Un mormorio privo di sostanza che s’abbandona alla pocaggine. Voi, invece, sfidate la tempesta e andate controcorrente con l’accortezza di porre lo sguardo sempre avanti, verso l’infinito.

Alessia Gerletti

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su