FESTA GRANDE DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI sezione di Fara in Sabina

INTITOLATA AL GEN.D. (R.O.) RAIMONDO D’INZEO, L’INIZIATIVA HA RISCONTRATO IL PREVEDIBILE STRAORDINARIO SUCCESSO.

ANC_25_Marzo_Targa_D_Inzeo.jpg

Concepita, indetta ed attuata sabato 25 u.sc., la manifestazione eracentrata sulla solennizzazione dell’ottantesimo della fondazione della Sezione ANC (1837 -2017) e sulla intitolazione all’indimenticato campione Olimpico dell’Equitazione sportiva: Gen.D. (r.o.) dei Carabinieri Raimondo d’Inzeo. Un palinsesto, già di per se di assoluto rispetto, nella cui cornice si sono altrettanto bene incardinati la commemorazione della Virgo Fidelis “Celeste Patrona dell’Arma” ed il 30° anniversario della elevazione a “Servo di Dio” del V.Brigadiere MOVM Salvo D’Acquisto.

cms_5948/b_ANC_Passo_Corese.jpgL’atmosfera ideale, quindi, per uno straordinario momento di commozione. Il modo più umano per commemorare, ricordare ed onorare la memoria dei nostri predecessori e di quanti si sono adoperati per lasciare a noi, ai nostri figli e nipoti, un retaggio d’onore ed una Patria libera, indipendente e rispettata nel mondo. E, perché no ?, un’ occasione per lanciare un segnale di solidarietà e di vicinanza alla moltitudine di “Colleghi” (uomini e donne) lontani dalle proprie famiglie -anche oggi -impegnati in missione di pace, disseminati sui più ostili scenari internazionali. Bene!cms_5948/c.jpg

La preannunciata manifestazione, spalmata su quattro location, ha preso forma e contorno a Passo Corese, Fara Sabina Centro Storico ed a Farfa per concludersi nel confortevole ed antico Borghetto dell’ Arci. E non c’è stato momento che abbia colto distratto alcuno. Tutto solennizzate al meglio, le varie fasi dell’evento hanno fatto registrare notevole partecipazione di militari in servizio e congedo, cittadini ed appassionati del cerimoniale che connota le manifestazione a carattere militare. Avviata in prima mattina a Passo Corese, sulla levità delle note ben intonate dalla mitica Fanfara dell’Arma dei Carabinieri, la prima parte dell’ iniziativa si è consumata nel tripudio della folla delle grandi occasioni: oltre duecento uomini e donne, alti Ufficiali in servizio e congedo, Carabinieri in alta Uniforme, ed il Picchetto d’Onore. Sullo sfondo: rigorosamente in uniforme, la Polizia locale ed i rappresentanti delle Forze Armate e dell’Ordine, le Bandiere ed i Labari delle varie Associazione d’Arma, accompagnate dai Presidenti, soci, madrine e dal “Gruppo di Fatto” dell’ Ass. Nazionale Carabinieri, della Cavalleria, del Comune di Fara in Sabina e un autentico bagno di folla partecipata e plaudente. Tra un tripudio di musica, ordini militari, sventolio di labari al vento, sotto un sole ammiccante … di taglio primaverile.

cms_5948/e.jpgL’atmosfera ideale, quindi, per commemorare e rendere gli onori. Il clou: lo scoprimento di una targa marmorea dedicata all’indimenticato Campione Olimpico, Gen. D. dei Carabinieri Raimondo D’Inzeo. Il nome ed il prestigio di cui, da ora in avanti, e per sempre nel tempo, si connoterà la dinamica Sez. dei Carabinieri in Congedo farensi. Nutritissimo il pubblico ed illustri gli ospiti sul parterre. Tanti e di prestigio i convenuti che hanno seguito i lavori con trasporto ed interesse e, perché no ? con devozione e con la sincera convinzione di tributare il proprio assenso al più grande sportivo che ha onorato questa buona terra di Sabina. Tra essi, militari in servizio e congedo, autorità civili ed i Sacerdoti che hanno benedetto la Targa.

cms_5948/a_ANC_Passo_Corese.jpg

Con essi, il P/te Nazionale Gen. C.d’A. Libero Lo Sardo ed il Vice Comandante della Benemerita, nonché, Comandante della neo costituita Unitò “Tutela Forestale” Gen. C.d’A. Antonio Ricciardi, il Gen. C.d’A. Giuseppe Richero - Fondatore e Magnifico Rettore dell’Università dei Saggi”, i Colonnelli Cuneo, Comandante l’uno del Centro Sportivo Carabinieri e l’altro Territoriale di Rieti, il Cap c/te della Compagnia di Poggio Mirteto, la Polizia Stradale e militari del Posto di Polizia, i comandante delle Stazioni dei Carabinieri, il Gen. C.d’A. Antonio Gucciardino, il Gen Calamia dell’ANAC, il Decano della Sezione ANC farense Maresciallo Pierangelo, il Sindaco Davide Basilicata e la Vice sindaco dottoressa Cuneo, il Col (c.a.) Giancarlo Giulio Martini, Vice Presidente Nazionale Dell’ANCFARGL e tanti altri ancora. Toccante il momento dello scoprimento e della benedizione della Targa compiuto dalla signora d’Inzeo e dal Parroco. Ed è stato un sincero tributo d’altri tempi. Una felicissima dimostrazione di condivisione e di affetto per Raimondo D’Inzeo: grande Campione in uniforme che con le sue inimitate performance, ha dato lustro e conferito prestigio nel mondo alla nostra Patria e lasciato a noi, ai nostri figli, ai nostri nipoti un esempio ed un esemplare approdo sportivo, umano e militare che il mondo intero ci ha invidiato per diversi lustri ed ancora rispetta. Un’ eco che dal profondo lontano 1960, risuona adesso e si perpetua con l’apposizione nel centro della dinamica cittadina del corese di questa targa d’onore alla Memoria. Frutto del merito e prodotto di grande rispetto. Da rispettare ! Ottimi e centrati gli interventi che han fatto seguito al momento clou.

cms_5948/d.jpgDopo il saluto ed i ringraziamenti rivolti dal Presidente della Sezione ANC Luogotenente Lorenzo Picarelli, ai presenti, sono seguite le belle e centrate allocuzioni del Col. Martini che, essendo stato in servizio al Centro Sportivo dei Carabinieri ha illustrato la figura dell’ “Invincibile Maestro D’Inzeo”; del Presidente Nazionale dell’ANC Gen. C.d’A. Lo Sardo, del Gen. Ricciardi e del Sindaco Basilicata. Appena il tempo di qualche pacca sulle spalle tra vecchi commilitoni, un complimento ed una stretta di mano e via verso Fara Sabina Capoluogo. Stesse modalità e procedura per l’applicazione e lo scoprimento di un’altra traga marmorea, stavolta dedicata all’80/esimo della fondazione della Sezione. Altra fuga verso l’Imperiale Abbazia di Farfa per assistere alla Santa Messa officiata da don Pierangelo, Cappellano della Sezione e poi a ristorarsi nell’accogliente e comodo Agriturismo di Borgehetto dell’Arci. Tutto è andato secondo le più rosee previsioni. Tutto ciò, grazie all’impegno del P/te Picarelli, del Direttivo della Sezione ANC di Fara in Sabina e del suo efficientissimo “Gruppo di ProCiv” senza dimenticare il proficuo apporto del Gen Gucciardino: socio Onorario. Non ultimo, il preziosissimo e indifferibile supporto fornito dall’Amministrazione comunale, dai superiori dell’ANC, dall’Arma in servizio, dalla Fanfara, dal Picchetto d’Onore, dai sacerdoti ed, ovviamente, dai colleghi in congedo delle varie Sezioni e/o Ass. che hanno aderito all’invito.Un plauso particolare va senz’altro al dottor Trasei ed a CAR-CAMPER che, oltre ad aver “Donato” alla Sezione di Fara la vettura di servizio per il “Gruppo di Fatto”, hanno contribuito all’impegno economico. Altrettanto merito va ascritto a favore dello scultore Maurizio Latini autore di entrambe le splendide targhe commemorative (figlio d’Arte, quest’ultimo, dell’indimenticato Ezio autore del Monumento a Salvo D’Acquisto da lui scolpito e donato alla Sezione ANC di Montelibretti) ed agli amici, simpatizzanti e sponsor per il loro prezioso e indifferibile supporto fornito per la miglior riuscita dell’evento. Grazie quindi a: Geom. Rossetti di BIG-MAT, , Geom. Gentile di CIME srl, dott. Santini di COGEFER, F.lli D’Amico del Gruppo D’Amico srl, dott. Micarelli di ITER srl, dott. Coviello di PUNTOFARMA.

cms_5948/ANC_25_Marzo_Targa_D_Inzeo.jpgTutto ciò, per un’ autentica giornata all’insegna dell’onore militare, dell’amor patrio e, perché no ?, del saper fare. Ma anche per ribadire che il Carabiniere in servizio o congedo è sempre pronto a ricordare e commemorare ed a schierarsi dalla parte della legalità, nella disponibilità dei più piccoli, dei più deboli e per la pacifica convivenza sociale.Grazie a tutti ed a ben rivederci, dopo l’estate, per la elevazione del Monumento in onore del Vicebrigadiere dei Carabinieri MOVM Salvo D’Acquisto.

Giancarlo Giulio Martini

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su