Ex Ilva, Gualtieri ottimista: "Situazione su binari positivi"

Nautica, 288 aziende italiane al Metsrade di Amsterdam - "Allo studio esonero contributivo imprese donne post maternità" - In arrivo 12 milioni per gli orfani di femminicidio

24_11_19_ECONOMIA.jpg

Ex Ilva, Gualtieri ottimista: "Situazione su binari positivi"

cms_15027/exIlva_Ftg_operaio_casco.jpg

Dopo l’incontro di ieri sera con Arcelor Mittal ’’la situazione si è rimessa su dei binari positivi’’. Lo afferma il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, intervenendo alla ’Festa fogliante’ in corso a Palazzo Vecchio a Firenze, parlando dell’ex Ilva.

’’Ieri sera è accaduto qualcosa - spiega ancora -. Sulla base di una discussione e di un incontro proficuo si è riaperto il tavolo del negoziato’’ su idee ’’sufficientemente condivise per fermare le macchine di spegnimento e giudiziarie’’. ’’Non voglio essere esageratamente ottimista’’ ma, ’’contrariamente a quello che sembrava, cioè che la vicenda sarebbe finita in tribunale’’ sarà possibile chiudere il confronto con ’’il rilancio dell’Ilva, con la presenza di Mittal’’.

Nautica, 288 aziende italiane al Metsrade di Amsterdam

cms_15027/ucina_satec_promo_3-5-2611927982.jpg

Si è chiuso il Metstrade (Marine Equipment Trade Show) di Amsterdam, il salone internazionale dedicato agli operatori del settore della componentistica e degli accessori per la nautica da diporto. Tre i giorni di lavoro, incontri e convegni per i 1.670 espositori, provenienti da 53 nazioni. Le aziende italiane che hanno partecipato all’evento sono 288 pari al 19% del totale.

La partecipazione delle aziende italiane della nautica da diporto si configura come progetto di partenariato pubblico-privato del Made in Italy gestito da Ice Agenzia e Ucina Confindustria Nautica e prevede un valore di investimento pari a oltre 8 milioni di euro, che comprende l’acquisto degli stand preallestiti, trasporto materiali e prodotti in esposizione, personale oltre ad un importante piano di comunicazione e di promozione sostenuto direttamente da Ice Agenzia e Ucina Confindustria Nautica sull’evento, a supporto e a vantaggio di tutte le aziende italiane che partecipano al Metstrade.

Ucina Confindustria Nautica e Ice Agenzia erano presenti al Metstrade con una collettiva di 72 aziende italiane, e con due stand di rappresentanza, uno nel padiglione 5 (padiglione Italia) e uno nell’area Superyacht, nei quali si è svolta un’importante attività di promozione, networking e di business matching, a sostegno del Made in Italy, con la partecipazione e il supporto dell’Ufficio Studi di Ucina Confindustria Nautica, di esperti del settore e di rappresentanti istituzionali dell’ambasciata italiana nei Paesi Bassi.

"Il comparto degli accessori e della componentistica dell’industria italiana della nautica - commenta Saverio Cecchi, Presidente di Ucina Confindustria Nautica - riveste un ruolo fondamentale sul mercato mondiale ed è caratterizzato da un elevato livello qualitativo e tecnologico, molto apprezzato a livello globale. Tutta l’eccellenza del Made in Italy del settore è in esposizione ad Amsterdam e noi come Ucina Confindustria Nautica qui al Metstrade l’abbiamo sostenuta e promossa insieme ad Ice Agenzia. Esprimiamo, inoltre, soddisfazione per i positivi riscontri dell’iniziativa di Ucina Confindustria Nautica a tutela della produzione italiana, la Certificazione 100% Made in Italy che attesta e garantisce l’origine e la qualità dei prodotti, nata dalla convenzione con l’Istituto per la tutela dei produttori italiani", conclude.

"Allo studio esonero contributivo imprese donne post maternità"

cms_15027/nunziacatalfo_ministrolavoro_fg.jpg

Sul lavoro femminile "ci sono diverse proposte". E’ quanto ha detto il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, a margine del ’Festival del lavoro - Anteprima 2020’ a Roma. "Ce n’è una che interviene sul dato delle donne che lasciano il lavoro dopo il primo anno di maternità, e su questo stiamo pensando di inserire una norma che ’mantiene’ la donna dopo la maternità al lavoro dando un esonero contributivo al datore di lavoro".

In arrivo 12 milioni per gli orfani di femminicidio

cms_15027/Femminicidio_donne_fg.jpg

"Pronto il decreto ministeriale per il fondo per gli orfani di femminicidio". Lo annuncia su Twitter il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri. "I soldi - scrive - non restituiscono l’affetto mancato ma con 12 milioni da lunedì finanzieremo borse di studio, spese mediche, formazione e inserimento al lavoro" conclude citando l’hashtag #violenzasulledonne.

Redazione

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su