Emilia Romagna: esonda il fiume Savio

Allerta meteo in tutta Italia

1557804811Allerta_meteo_in_tutta_Italia.jpg

Nella notte scorsa, a Cesena, delle intense precipitazioni hanno fatto esondare il Savio, un fiume con un corso lungo 120 km, che lo attesta come uno dei più estesi dell’Emilia Romagna.

Il Ponte Nuovo è stato chiuso, e la protezione civile è intervenuta per rafforzare gli argini del Savio. Molte vie sono state interdette al traffico per precauzione. Una seconda piena è avvenuta nella mattinata di ieri, alle 10.30, e numerose abitazioni sono state allagate, compreso un asilo. La zona più colpita è quella dell’ippodromo.

La protezione civile ha rilevato una rottura degli argini del Savio in zona Rio Casalecchio, e il livello dell’acqua ha continuato a salire, allertando le autorità locali.

Ancora più critica la situazione nel modenese, per la piena del Secchia e il Panaro, dove hanno perso la vita alcune persone.

cms_12803/2.jpg

Interrotti invece il collegamento ferroviario Bologna-Rimini, dove il ponte su cui sono costruiti i binari è stato invaso dall’acqua. Inoltre, violente raffiche di vento hanno continuato ad abbattersi su molte zone della regione. Si tratta infatti della Bora che spira da nord-est e il Maestrale da ovest, che si sono incrociati in maniera veemente.

Molte strade sono state chiuse, e la protezione civile ha consigliato alla popolazione di chiudersi in casa e di restare al sicuro ai piani superiori. Sono state fatte anche raccomandazioni sullo spegnere la corrente e sul non utilizzare in alcun modo la rete idrica, in modo particolare per bere, in quanto l’acqua potrebbe essere inquinata. A chi è in possesso di animali è stato invece raccomandato di lasciarli liberi, se possibile.

cms_12803/3.jpg

Secondo i meteorologi, la situazione dovrebbe peggiorare nei prossimi giorni, non solo in Emilia Romagna, ma in tutta Italia, soprattutto nella zona centro-settentrionale, dove l’insediamento di venti forti dovrebbe accompagnare nubifragi e allagamenti. Sono a rischio le Marche, la Liguria, la Toscana e il Piemonte.

Al sud, invece, soprattutto in Puglia, si prevedono ingenti danni per le coltivazioni.

Infine, le previsioni annunciano anche forti nevicati sulle Alpi e sull’Appenino Settentrionale.

Francesco Ambrosio

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App