Donald Trump the entertainer takes centre stage again

And he knows how to play to his crowd

1449923865Donald_Trump_l_intrattenitore_è_di_nuovo_di_scena_.jpg

Maybe you missed it, the latest episode of “Make America Great Again” just the night before last. It was a good one, a reminder of what’s giving Donald Trump a unique edge in the race to be the 2016 Republican presidential nominee.He made his money putting his name on buildings. But he also made it being a TV entertainer.

cms_3116/3.jpg

For his first proper outing since he proposed his “total and complete shutdown” of Muslims entering the United States, Mr Trump is in Portsmouth, New Hampshire. (An interesting choice as it calls itself “The Open Door City”.) The occasion would surely have been a snooze were it any of his rivals up there on the stage. Actually, two stages. He is here to accept a big endorsement from the New England Police Benevolent Association, the union for police officers and prison guards.

cms_3116/4.jpg

Yes, New England, a place we tend to think of as largely liberal. With no ado, a union official steps to the podium in a ballroom of the Sheraton hotel, a stars and stripes to one side and the colours of the Association on a backcloth behind, and booms: “It is my honour and distinction to welcome Donald J Trump.” And out bounds the man of the hour. For a moment you think you hear, “Nice to see you, to see you…” (Apologies, hastily, to Bruce Forsyth.)

cms_3116/5.jpg

Nothing ruffles Mr Trump’s locks. Not the more than 200 folk who booed until hoarse at the hotel entrance as he swept by in his big, black SUV, all of them appalled that the man they call a fascist and a bigot should even set foot in their city. Nor the extraordinary, international brouhaha that his no-more-Muslims entreaty has unleashed. Rather, he wants us to focus. We are to believe believe there is suspense to this night. Suspense is the fuel of game-show TV, after all, whether it’s Strictly Come Dancing or Mr Trump’s own old gig, The Apprentice. The union official has vanished, apparently to join the rest of the executive board in a separate room to vote, there and then, on whether to endorse him as its candidate for president – or not.

cms_3116/6.jpg

He is left on the stage to fill time. He uses it in part to lavish praise on the officers still in the room. (The press are confined behind a rope at the back.) “The level of talent! It’s the beauty of just some of the greatest people I know,” he gushes, flashing his crazed-chipmunk, yet somehow warming, grin. He vows the death penalty for anyone killing a police officer, to inevitable applause. The rest is devoted to why it won’t be long before the world stops getting its knickers in a twist over what he said on Monday about Muslims, and will instead see how smart his idea really is. We will get to that later because first there is a game show to finish. Suspense, remember? It’s time for the big reveal.

cms_3116/7.jpg

“I’ll come back in a couple of minutes,” Mr Trump cries. “Can you imagine if they don’t vote positively? Look at the press! There would be the headlines, ‘Trump Rejected!’ I feel confident, I don’t know, but I feel confident. So we’ll be back in a few minutes.” And the crowd hollers as he steps out to discover his fate. Roll the commercials. This is when you know this is like no other political event you’ve been to. Minions scramble to remove the scenery – the podium, flag and union banner. Next the stage itself is gone and the back wall of the ballroom that you thought was a wall is being folded away to reveal… a speedboat? A new car? A holiday for two in Tenerife? No, it’s the secret chamber where the executive board has just voted “yes”.

cms_3116/8.jpg

The end of the show is swift. Mr Trump is overcome. He calls the endorsement an award, which it is in a way. “This is a lifetime improvement award,” he offers. “I’m improving with this award.” He is on a different, bigger stage now and suddenly he invites anyone who is a police officer or prison guard to join him. He glances around at the stage, as if wondering how many of his supporters it will bear without collapsing. Then he relaxes. “If this goes down we are not going very far,” he says, reassuringly, before someone hands him a handsome union jacket with full-length zipper. His grin is now super-glued on. Stay tuned.

cms_3116/italfahne.jpgDonald Trump l’intrattenitore è di nuovo di scena - e sa come giocare con il suo pubblico.


Forse vi siete persi l’ultimo episodio di "rendere di nuovo grande l’America " solo l’altro ieri notte. È stata una buona, un promemoria di ciò che sta dando Donald Trump uno spettacolo unico nella corsa per essere il repubblicano candidato presidenziale nel 2016. Ha fatto il suo denaro apponendo il proprio nome sugli edifici. Ma è anche diventato un intrattenitore TV. Per la sua prima uscita da quando propose il suo "arresto di tutti i musulmani che entrano irregolarmente negli Stati Uniti", il signor Trump è a Portsmouth, nel New Hampshire. (Una scelta interessante in quanto si chiama "La città dalle porte aperte"). L’occasione sarebbe stata sicuramente un pisolino perché nessuno dei suoi rivali era lassù sul palco. In realtà, due episodi. Lui è qui per accettare un grande appoggio dall’associazione benevoli della polizia del New England, il sindacato per agenti di polizia e guardie carcerarie. Sì, il New England, un posto in gran parte composto da liberali. Senza indugi, un funzionario del sindacato è salito sul podio in una sala da ricevimenti dell’hotel Sheraton, la bandiera stelle e strisce da un lato ed i colori dell’associazione alle spalle, e ha enuciato: "E’ il mio onore e rispetto di accogliere Donald J Trump ". E in breve delinea l’uomo del momento. Per un momento si pensa che si sente, "Piacere di vederti, di vederti ..." (Ci scusiamo, in fretta, verso Bruce Forsyth) . Niente scompiglia i piani del signor Trump. Non più di 200 persone che hanno fischiato fino a perdere la voce all’ingresso dell’hotel finché non sono stati spazzati via dal suo grande SUV nero, mostrando tutti il loro sgomento verso l’uomo che chiamano un fascista, un tale bigotto non dovrebbe neppure mettere piede nella loro città. Nemmeno lo straordinario, l’internazionale baccano che la sua “non-più-musulmani” implorazione ha scatenato. Piuttosto, ci invita a riflettere. Crediamo ci possa essere una suspense per questa notte. La suspense è rappresentato dal gioco-show televisivo, dopo tutto, che si tratti di Strictly Come Dancing o un concerto alla vecchia maniera del signor Trump, L’Apprendista. Il funzionario del sindacato è scomparso, apparentemente per unirsi al resto del consiglio di amministrazione in una stanza separata per votare, e poi, sull’opportunità di approvarlo come suo candidato alla presidenza - oppure no. È rimasto sul palco per passare il tempo. Accetta altre lodi dagli ufficiali presenti ancora nella stanza. (La stampa è confinata dietro una corda sul retro). "Il talento! È la bellezza di alcune delle più grandi persone che conosco", ha affermato, sfoderando il suo folle estro, e il suo caloroso sorriso. Lui giura la pena di morte per chiunque dovesse uccidere un agente di polizia, ciò gli procura inevitabili applausi. Il resto della gente si chiede perché non si esaurisca in fretta l’attenzione mediatica per quello che ha detto lunedì riguardo i musulmani, soffermandosi su come intelligente la sua idea lo sia davvero. Avremo modo di soffermarci su questa questione più tardi perché prima c’è uno spettacolo da finire. Suspense, ricordi? Questo è il momento per la grande rivelazione. "Tornerò in un paio di minuti", Trump piange. "Potete immaginare se non votano positivamente? Guardate la stampa! Ci sono già i titoli, ’Trump rifiutato!’ Mi sento fiducioso, non lo so, ma mi sento fiducioso. Così saremo di nuovo in pochi minuti. "E la folla urla per come egli possa scoprire il suo destino. Pronta è la pubblicità. Questo come nessun altro evento politico a cui sei stato invitato. Aiutanti rimuovono il paesaggio affisso – il podio, la bandiera e il banner. Successivamente il palco stesso è smontato e la parete di fondo della sala da ballo che si pensava fosse un muro viene ripiegato per rivelare ... un motoscafo? Una nuova auto? Una vacanza per due a Tenerife? No, è la camera segreta dove il Consiglio di amministrazione ha appena votato "sì". La fine dello spettacolo è rapida. Trump è approvato. Egli accetta l’approvazione come un premio, che in un certo senso lo è. "Questo è un premio per il miglioramento della vita" afferma. "Sto migliorando con questo premio". E ’su un altro, più grande stadio improvvisamente invita un agente di polizia o guardia carceraria a unirsi con lui. Dà un’occhiata intorno allo stadio, chiedendosi se molti dei suoi sostenitori lo supportino. Poi si rilassa e afferma "Stiamo andando molto lontano", dice rassicurante, prima che qualcuno gli porge una giacca americana con una cerniera a tutta lunghezza. Il suo sorriso è ormai super-incollato. Rimanete sintonizzati.

(Tradotto dall’articolo Donald Trump the entertainer takes centre stage again - and he knows how to play to his crowd scritto da David Usborne, pubblicato su Independent.co.uk venerdì 11 dicembre 2015)

Domenico Moramarco

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App