Come la cultura italiana si impone e trionfa oltre oceano

Intervista a Maria Teresa De Donato, Autrice, Naturopata, Life Strategist

1583826167Intervista_oltre_oceano.jpg

cms_16492/2v.jpg“Eclettica, con molti interessi, un atteggiamento olistico e multidisciplinare alla vita prima ancora che alla salute e una profonda inclinazione all’introspezione e alla spiritualità.” Così si definisce Maria Teresa De Donato, Dottoressa in Salute Olistica, Naturopata, Life Strategist, Autrice.

Nata e cresciuta a Roma, Maria Teresa De Donato vive da più di 25 anni negli USA dove ha ultimato gli studi in giornalismo e conseguito le lauree Bachelor, Master e Dottorato di ricerca in Salute Olistica. Iscritta a vari albi professionali, è autrice di numerose pubblicazioni che trattano tematiche diverse.

cms_16492/3.jpg

1) Maria Teresa, da quanto tempo scrivi?

Sin da giovanissima. I miei primi articoli furono pubblicati sul Giornale In Cammino mentre frequentavo ancora le elementari. Scrivere è sempre stata la mia più grande passione. Sin da giovane avrei voluto diventare una Scrittrice e/o una Giornalista, ma in Italia non ho avuto, purtroppo, la possibilità di coronare questo mio sogno, quindi mi sono occupata di altro. Negli anni ho continuato a coltivare questo mio interesse limitandolo, tuttavia e per molti anni, alla stesura del mio diario personale e alla corrispondenza con amici che avevo sia all’estero sia in varie parti d’Italia.

2) Quando e come sei riuscita a raggiungere il tuo obiettivo?

L’opportunità me l’hanno offerta proprio gli USA. Dopo essermi trasferita qui nel lontano 1995 ed aver terminato gli studi giornalistici e quelli olistici, ho iniziato con il pubblicare la mia tesi di Dottorato The Dynamics Of Disease and Healing: The Role That Perception and Beliefs Play In Our Health and Wellness (Cartaceo) (De Donato, 2015) (Dinamiche della Malattia e della Guarigione: Il Ruolo che Percezione e Credenze rivestono nella nostra Salute e nel nostro Benessere) da cui successivamente ho tratto Disease and Healing Dynamics (eBook/Kindle) (De Donato, 2016) (Dinamiche della Malattia e della Guarigione), che ne è la versione kindle ridotta. CONQUISTARE L’INVISIBILE: Approccio Olistico al PTSD (Disordine da Stress Post-traumatico) (De Donato, 2015, 2016, 2019) è una pubblicazione che, partendo da un’analisi generale della salute e dei traumi, si focalizza sul Disordine da Stress Post-traumatico, una grave condizione mentale che sconvolge ogni anno migliaia di vite. DARE TO RISE – Reshaping Humanity by Reshaping Yourself (OSA ELEVARTI – Rimodellare l’Umanità Rimodellando Te Stesso) (De Donato & Gorce-Bourge, 2016) è un libro a carattere motivazionale e che ispira lo sviluppo personale.

cms_16492/ALBERO_della_VITA.jpgA caccia dell’Albero della Vita: Un viaggio spirituale nelle Tradizioni del Giardino (De Donato & Sinkko, 2016, 2019), di cui ho realizzato di recente l’edizione in lingua italiana e che è un libro di carattere spirituale-religioso, è dedicato a tutti coloro che riconoscono la propria esistenza, e tutto ciò che di visibile o invisibile esiste, come la conseguenza dell’operato di un’Intelligenza Superiore da cui ogni cosa ha avuto origine, dipende e a cui è collegata. Qualunque sia il concetto di Dio da parte del lettore – ossia che Dio venga concepito come l’Iddio Onnipotente, il Creatore di ogni cosa, Yahweh, Geova, Allah, il Grande Spirito, la Fonte, la Consapevolezza Suprema, la Mente dell’Universo, il Campo o comunque lo/la si desideri chiamare l’invito rivolto da parte nostra al lettore è quello di unirsi a noi in questo entusiasmante viaggio spirituale nella speranza che possa apprezzare e focalizzarsi sul Messaggio Universale rivolto a tutta l’Umanità, per creare una base d’intesa al fine di negoziare e, possibilmente, superare le nostre differenze, i nostri contrasti ed i motivi che ci separano. MENOPAUSA – I migliori anni della mia vita: Come prepararsi per godere appieno degli anni della perimenopausa, menopausa e post-menopausa (De Donato, 2018) è un libro che si propone di rivoluzionare la veduta che la maggioranza degli uomini e delle donne ha della perimenopausa, menopausa e post-menopausa, ossia come l’inizio della ‘decadenza’ e di sfatare certe false convinzioni.

cms_16492/OCEANO_di_SENSI_(Copertina_cartaceo).jpgOceano di Sensi (De Donato, 2019), è un romanzo fiction storico-erotico ambientato in parte in Libia ed in parte in Italia. La storia della colonizzazione italiana in Libia da prima del fascismo fino al colpo di stato del Colonnello Gheddafi fa da sfondo a questo romanzo il cui vero protagonista, di fatto, è l’Amore. Per menzionare una brevissima parte di una recensione che è stata fatta a questo mio lavoro “… Questo romanzo nella sua essenza profonda ruota intorno alla frase di Oscar Wilde citata da Maria Teresa: “Per la maggior parte di noi la vera vita è quella che non viviamo”; ma al contempo è un’esortazione ad accorgerci e vivere appieno il miracolo dell’esistenza nella sua espressione fisica, psichica e spirituale come aspetti distinti di un unico indivisibile. Di Amore e di erotismo si tratta nei suoi aspetti umani e sublimi. Non resta che leggerlo!) (Rosa Genovese, Attrice, Drammaturga, Psicologa)

cms_16492/ANELLI_MANCANTI_(Copertina).jpgANELLI MANCANTI (De Donato, 2019) è un romanzo autobiografico-storico-genealogico che appassionerà il lettore trasportandolo nella storia d’Italia e non solo. Per citare una breve parte della sua Prefazione “…Il libro è scorrevole, leggibile con piacere. Permeato di cultura e capacità di ricerca, si manifesta con una sintesi precisa e fluida che piace al lettore.In un contesto di notizie, belle ed interessanti, la trama si snoda partendo da diverse province italiane per arrivare a Roma, che diventa centro della loro esistenza e viene descritta con amore nei suoi aspetti durante tutto il secolo scorso.” (Dalla Prefazione del Dr. Edmondo Marra).

cms_16492/AUTISMO_(Cover_con_cornice_arancione).jpgL’ultimo libro che ho pubblicato è L’AUTISMO visto da una PROSPETTIVA DIVERSA – La storia di successo di Cesare (De Donato & Tommasini, 2019), in cui io ed il mio collega-autore abbiamo affrontato l’aspetto ‘Autismo’ da una prospettiva olistica e multidisciplinare focalizzandoci non su quella che viene definita una ‘patologia’, ma piuttosto sull’unicità di questi ragazzi e sul grande potenziale che è in loro e che anche loro hanno il diritto di esprimere, nei loro modi e tempi, per vivere una vita al meglio delle loro possibilità ed abilità. Questi ragazzi non chiedono altro che di avere l’opportunità di manifestare il proprio modo di essere e di venire accettati per come sono da una società – di cui io e Tommasini abbiamo voluto mettere in discussione il concetto di ‘normalità’ così tanto usato ed abusato – che loro generalmente percepiscono come pericolosa, se non addirittura come nemica, e con cui hanno difficoltà a relazionarsi. Anche questa pubblicazione sta piacendo molto e ci sta dando tante soddisfazioni.

3) Come scegli i titoli dei tuoi libri?

All’inizio non mi preoccupo eccessivamente del titolo giusto. Il titolo so che è sempre provvisorio, almeno nel mio caso, e che a quello definito perverrò solo a lavoro ultimato.

4) Quanto impieghi per scrivere un libro?

Dipende dal libro: da pochi mesi a vari anni.

cms_16492/nauropatia.jpg

5) Perché hai optato per la Naturopatia?

Sono cresciuta in una famiglia che ha sempre dato molta importanza alla sana alimentazione, all’esercizio fisico e alla prevenzione. L’uso di erbe e di rimedi naturali è sempre stato all’ordine del giorno. Questo non significa che all’occorrenza non si ricorresse anche all’intervento del medico o non si seguissero cure farmacologiche, ma semplicemente che non si abusava di farmaci.

Durante l’adolescenza mi avvicinai anche all’Omeopatia, a cui sarò per sempre grata per avermi aperto gli occhi offrendomi una veduta olistica del mondo, prima ancora che della salute. L’importanza di esaminare l’individuo nella sua unicità, totalità ed essenza, quindi sotto il profilo mente-corpo-spirito; il concetto di malattia, sintomi e conseguente stato di salute, malattia e/o guarigione… furono temi che mi affascinarono immediatamente.

Anni lavorati al Ministero della Salute ed un corso manageriale amministrativo in ambito medico hanno spianato la strada ai successivi studi in salute olistica, tramite cui mi sono specializzata in Alimentazione ed Erbalismo sia occidentali sia orientali (incluse Ayurveda e Medicina Tradizionale Cinese) e in Omeopatia Classica/Hanemanniana.

6) È meglio optare per la Naturopatia o per la Medicina convenzionale occidentale?

Dipende dai casi e comunque dobbiamo ammettere che non esiste un sistema medico in grado di risolvere tutti i nostri problemi. La salute e la guarigione dipendono da vari fattori su alcuni dei quali nessuno di noi – né il medico né l’omeopata né il naturopata – può avere il controllo totale. Ogni individuo reagisce diversamente ad un certo tipo di terapia, che sia olistica o farmacologica e quindi non c’è mai la certezza del risultato finale, ossia dell’ottenimento e ripristino dello stato di salute ottimale. La vera e definitiva guarigione, comunque, almeno secondo l’ottica olistica, si ottiene quando a) si riesce a identificare la causa alla radice del problema e b) la si rimuove completamente. Questo è diametralmente opposto al concetto su cui si basa la moderna medicina convenzionale occidentale che, vedendo i sintomi come nemici, mira a sopprimerli.

Al contrario, tutte le metodologie olistiche identificano i sintomi come il mezzo con cui il nostro corpo ‘comunica’ con noi, quindi, di fatto, come ‘amici’ cui prestare la massima attenzione per capire cosa non sta funzionando ed intervenire in maniera appropriata aiutando il corpo a reagire e a ripristinare uno stato di equilibrio.

Sintomi e malattia sono, infatti, sempre la conseguenza di uno stato di squilibrio che si è creato per una ragione o per l’altra.

cms_16492/wordle-coaching.jpg

7) Come sei approdata all’attività di Coaching?

Vi sono approdata circa 38 anni fa e negli anni, grazie a esperienze professionali maturate in vari ambiti e a percorsi di studio, accademici e non, tra cui corsi in Anger Management, Conflict Analysis, Negotiation e Conflict Management e Communication Strategies si è estesa a 360̊ finendo con l’abbracciare tutte le aree della vita dell’individuo, ossia, personale, spirituale, professionale e relazionale.

8) Hai progetti per il futuro?

Guai a non averne! Tuttavia ognuno di noi, pur pianificando, dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di potenzialo cambiamenti di direzione… In linea generale mi farebbe piacere pubblicare altri lavori ed espandere la mia attività di scrittura, inclusa quella legata al mio Blog Olistico e Multidisciplinare che negli anni si è trasformato a tutti gli effetti in un Salotto Culturale Virtuale: http://holistic-coaching-dedonato.blogspot.com/

Su di esso ogni mese pubblico almeno un articolo in italiano, inglese e tedesco.

9) Maria Teresa, vuoi aggiungere altro prima di concludere la nostra intervista?

Coloro che volessero avere maggiori informazioni su di me, sulle mie attività o contattarmi possono farlo tramite i socials (Facebook, Linkedin, Twitter, Viadeo, Xing, Medium), il mio sito ufficiale http://www.dedoholistic.com/ , il sopracitato blog o seguirmi sulla mia Pagina di Autore Amazon https://www.amazon.com/Maria-Teresa-De-Donato-PhD/e/B019G68L8Q

cms_16492/testata.jpg

10) Scriveresti per l’InternationalWebPost?

Sono negli USA da oltre 25 anni e da circa 5 anni seguo con interesse le pubblicazioni della testata che, ad onor del vero,la trovo completa in tutto il suo nutrito parterre informativo. Certo che scriverei e ne sarei davvero onorata.

11) Benvenuta nella grande famiglia dell’InternationalWebPost, grazie Maria Teresa, per aver accettato questa nostra intervista.

È stato un piacere averti con noi.

Grazie alla Vostra/Nostra testata giornalistica per avermi ospitata.

Attilio miani

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App