Caso Lojola, Mattarella chiama la ministra Catalfo

Sugar tax, Boschi: "Lavoreremo per eliminarla del tutto" - Salvini-Gualtieri, a gennaio sfida tv - Pd, Zingaretti commissaria federazioni di Cosenza e Crotone - Sondaggio: Lega sotto al 30%, vola Meloni

POLITICA_9_12_19.jpg

Caso Lojola, Mattarella chiama la ministra Catalfo

cms_15217/mattarella17_fg.jpg

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, si apprende, ha chiamato la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo per parlare della richiesta di risarcimento avanzata dall’Inps nei confronti delle due ragazzine divenute orfane per l’assassinio della madre a opera del padre, Marco Lojola, poi suicidatosi, colpite più di ogni altro dalle conseguenze del delitto.

“Sto seguendo da vicino la vicenda ed intendo assicurare alla famiglia Biagi che troveremo una soluzione riguardo al recupero delle somme cui l’Inps è tenuto ai sensi della normativa in vigore” dice il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico. "Dall’inizio della vicenda l’Inps ha supportato la famiglia per ogni prestazione dovuta e non ha attivato alcuna azione per il recupero coattivo, nelle more dell’individuazione di una via d’uscita legale che tenga conto della particolare situazione delle due eredi minorenni".

"In settimana - annuncia Tridico - vedrò le ministre del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, e per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, per trovare una soluzione condivisa e definitiva, ma già domani si terrà una riunione tecnica presso il ministero del Lavoro. Intanto nei prossimi giorni la dirigenza e l’avvocatura locale prenderanno contatto con l’avvocato della famiglia”.

"Il governo sta seguendo da vicino il caso di Massa Carrara - si legge in una nota - Già nella giornata di ieri la ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, e quella del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, hanno avuto un colloquio dal quale è nata l’intenzione di convocare un tavolo tecnico sulla questione. Nei prossimi giorni, con il ministero dell’Economia e delle Finanze, incontreranno il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, per trovare una soluzione che tuteli tutte le persone coinvolte nella vicenda, a cui lo Stato è umanamente vicino". "L’Inps ha rassicurato le ministre di non aver al momento posto in essere alcuna azione giudiziale per il recupero coattivo del credito proprio nella prospettiva di una soluzione umana", conclude la nota.

Sugar tax, Boschi: "Lavoreremo per eliminarla del tutto"

cms_15217/mariaelenaboschi_scala_fg.jpg

L’accordo sulla manovra è stato trovato "non soltanto per le richieste di Italia Viva, ma soprattutto per i lavoratori e per le aziende italiane. Ora abbiamo i prossimi mesi e il prossimo anno per cercare di cancellare del tutto la sugar tax". Lo ha detto la deputata di Italia Viva, Maria Elena Boschi, durante il primo intervallo della ’Tosca’ alla Scala, che ha aperto stasera la stagione scaligera. "Lavoriamo ovviamente perché ci possa essere un’attenzione all’ambiente attraverso anche la plastic tax - ha aggiunto Boschi - ma senza sacrificare le nostre aziende e mettere a rischio i posti di lavoro. Questo è importante e credo che la maggioranza abbia fatto un buon lavoro nel fare dei passi avanti e magari nei prossimi mesi miglioreremo ancora".

Salvini-Gualtieri, a gennaio sfida tv

cms_15217/salvini_microfono_fg_0711.jpg

Matteo Salvini torna all’attacco sulla manovra. Da parte del ministro Gualtieri "è tutto un rinvio: accadrà a giugno, luglio, agosto, settembre. L’unica cosa che accadrà dal primo gennaio, gli asili nido gratis a tutti i bimbi, ma è palesemente una fesseria priva di fondamento. Ci saranno alcune migliaia che lo potranno fare. Ma ci troviamo il primo gennaio e vediamo se è stata una bufala, una balla spaziale" ha detto il leader della Lega a ’Mezz’ora in più’.

Poi, a Lucia Annunziata che gli riportava la disponibilità del ministro dell’Economia per un confronto in tv, Salvini ha risposto: "Molto volentieri". "Appuntamento al 12 gennaio", ha detto allora Annunziata. "Ci confrontiamo sugli asili gratis per tutti dal primo gennaio", ha aggiunto il leader del Carroccio.

Pd, Zingaretti commissaria federazioni di Cosenza e Crotone

cms_15217/zingaretti6_fg.jpg

A quanto si apprende da fonti della segreteria nazionale Pd, nei giorni scorsi, con parere favorevole unanime della Commissione nazionale di garanzia, il segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti ha commissariato le federazioni del partito di Cosenza e di Crotone. Il commissario di Cosenza è Marco Miccoli, componente della segreteria nazionale. Il commissario indicato a Crotone è Franco Iacucci, presidente della Provincia di Cosenza.

Sondaggio: Lega sotto al 30%, vola Meloni

cms_15217/meloni_sorride_ipa_fg_1575864244.jpg

Lega per la prima volta sotto il 30% da mesi, Meloni in scalata supera l’11%. Questi i risultati dell’ultimo sondaggio targato Demos-Repubblica. Più nel dettaglio, se oggi si andasse a votare per le politiche, il Carroccio conquisterebbe il 29,5% delle preferenze contro il 30,2% dell’ottobre scorso. Secondo partito al 18,7% il Pd (due mesi fa al 19,1), terzo il M5S al 18,1%, in netto calo rispetto alle rilevazioni di ottobre, quando si trovava al 20,6%. E’ invece boom per Fratelli d’Italia che tocca l’11,3% conquistando oltre due punti e mezzo (8,6% nell’ottobre 2019). Seguono Forza Italia (6,5% contro il 6,1% di ottobre), Italia Viva (che passa dal 3,9 al 3,5%).

Come indice di fiducia personale, il premier Giuseppe Conte in calo ma resta primo con il 50%, seguito da Matteo Salvini in ascesa al 48%, a sua volta incalzato da Giorgia Meloni con il 46%. Viene rilevato anche l’interesse per le sardine, che sembrano coprire un vuoto, in parte limitata anche nel centrodestra: boom tra i giovani, mentre un quarto della popolazione generale le prenderebbe in considerazione nel caso scendessero in campo.

Redazione

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App