C’E’ CHI CALPESTA INCURANTE I FIORI, CHI LI RACCOGLIE CON EGOISMO E CHI SI FERMA AD OSSERVARLI CON MERAVIGLIA

CHI_SI_FERMA_AD_OSSERVARLI_CON_MERAVIGLIA.jpg

Forse sei stanco di sentirti dire che sei sbagliato. Quelle dita puntate contro di te pesano come macigni sul cuore e la roccia sai che, prima o poi, diventa polvere. Non c’è modo di salvarti, almeno credi. Ogni giorno la fiducia in te vacilla come il ticchettio di un orologio, il tuo cuore piange lacrime amare. La vita è dura, urli sottovoce per non farti sentire degli altri perché tu sei buono e comprensivo, dolce e sensibile. La tua voce si spegne sempre sotto i colpi di individui saccenti e arroganti e tu paghi le conseguenze di un carattere mite e tranquillo, forse troppo. Convinto d’essere nel giusto, vai avanti e capisci che ogni situazione ha uno scopo più grande.

cms_13119/2.jpg

Ancora non comprendi ma, in realtà, non c’è alcun bisogno di carpire i dettagli della tua sofferenza. Nel tuo animo vive la consapevolezza che nulla è casuale e che il karma ripaga a suo tempo. Non hai scelto di interpretare la parte del buono in questo mondo, semplicemente ti è capitato e, nonostante i tuoi sforzi, non sei riuscito a cambiare. La sensibilità è gracile e, oltretutto, faticosa da sopportare; tuttavia permette di guardare la vita a colori e di sentire il cambiamento interiore, soprattutto quando deriva da una sofferenza. C’è chi calpesta i fiori incurante, chi li raccoglie con egoismo e chi, invece, si ferma ad osservarli con stupore e meraviglia. Tu sei uno di questi, ed è una grande fortuna. Mentre il mondo prosegue dritto e inconsapevole per la sua strada, tu cerchi di afferrare la magia della vita. Credi di soffrire ma, nei fatti, stai vivendo pienamente e formando il tuo carattere.

cms_13119/3.jpg

V’è un momento, poi, in cui la forza interiore prende il posto della fragilità, soverchia il dolore e si fa beffa del passato. Ti senti rinato, hai costruito una personalità forte ma, comunque, buona. Capisci che calma e pazienza aiutano ad appianare ogni situazione e che rispondere con gentilezza è sempre un segno di rispetto. Sei cambiato in modo positivo, adesso hai la forza necessaria per affrontare di petto la vita. Sai cosa vuoi e, anziché arrabbiarti, prendi quello che ti spetta con impegno e dedizione. Dietro ad ogni caduta c’è un calcio nel sedere ma davanti si cela sempre una nuova e inaspettata avventura. Ti sei conquistato il tuo pezzo di cielo quando hai smesso di lottare contro il mondo. La battaglia nel tuo cuore lascia spazio a una calorosa stretta di mano con il tuo orgoglio e la tua felicità prende il volo. Hai vinto, sii fiero di te!

Alessia Gerletti

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su