Brasile, Corte d’appello condanna di nuovo Lula: inasprita pena a 17 anni

Gaza, raid aerei di Israele contro Hamas - Strage italiani a Dacca, pena di morte per 7 persone - Terremoto Albania, 30 i morti. Nuova forte scossa - Terremoto di magnitudo 6 vicino Creta

MONDO_28_11_19.jpg

Brasile, Corte d’appello condanna di nuovo Lula: inasprita pena a 17 anni

cms_15082/lula_afp.jpg

L’ex presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva è stato condannato di nuovo per corruzione e riciclaggio. E i tre giudici della corte d’appello, il Tribunale federale regionale del quarto circuito, hanno inasprito la pena da 12 a 17 anni per l’ex presidente. Lo scorso 8 novembre, Lula, dopo 580 giorni di carcere, è stato rilasciato a seguito della sentenza della Corte Suprema che ha stabilito che la pena può essere scontata dal condannato solo una volta che siano state esaurite tutte le possibilità di ricorso in appello.

La decisione dei giudici della corte d’appello non farà quindi tornare Lula in prigione, dato che non sono esaurite le possibilità di appello. Ma costituisce un duro colpo alle speranze dell’ex presidente di un suo ritorno alla politica, magari con una candidatura alle elezioni presidenziali del 2022. La condanna di oggi è infatti per un processo diverso da quello che 19 mesi fa gli aprì le porte del carcere, impedendo a Lula di partecipare alle elezioni presidenziali, di cui fino a quel momento era grande favorito.

Gaza, raid aerei di Israele contro Hamas

cms_15082/gaza_bombardamenti_afp.jpg

Raid aerei contro obiettivi di Hamas nella Striscia di Gaza sono stati condotti da Israele nella notte e all’alba in risposta ai due razzi lanciati ieri sera dall’enclave palestinese. Lo ha confermato un portavoce dell’esercito dello Stato ebraico, citato dal sito del ’Jerusalem Post’.

Nel corso degli attacchi è stato preso di mira anche un sito sotterraneo, ha precisato il portavoce, aggiungendo che l’esercito considera Hamas responsabile di quanto accade all’interno della Striscia e di ogni attacco lanciato contro Israele.

Due missili sono stati lanciati ieri da Gaza contro Israele, senza provocare danni. Secondo le forze armate, un missile è stato abbattuto dal sistema di difesa Iron dome e l’altro è precipitato in un terreno aperto del sud d’Israele. Le sirene d’allarme sono suonate a Sderot e nelle aree circostanti.

Strage italiani a Dacca, pena di morte per 7 persone

cms_15082/Dacca_Arrestati_Afp.jpg

Un tribunale antiterrorismo di Dacca, la capitale del Bangladesh, ha condannato sette persone alla pena di morte in relazione all’attacco sferrato il primo luglio 2016 contro il ristorante Holey Artisan Bakery nel quartiere diplomatico di Gulshan nel quale morirono 22 persone, tra cui nove italiani. Lo riferisce il sito ’Bdnews24’.

Mojibur Rahman è il giudice che ha emesso le sentenze, contro le quali gli imputati possono ricorrere in appello. I sette erano presenti in tribunale al momento della lettura della sentenza. Un altro imputato è stato assolto.

Terremoto Albania, 30 i morti. Nuova forte scossa

cms_15082/albania_terremoto_palazzo_gru_afp.jpg

Una nuova forte scossa di terremoto è stata registrata ieri in Albania. Secondo il Centro sismologico euromediterraneo, ha avuto una magnitudo di 5,3 della scala Richter e l’epicentro è stato localizzato a 42 chilometri a nordovest di Tirana.

Intanto, si aggrava ancora il bilancio del sisma che ha colpito martedì u.s. il Paese. "A 36 ore dal terremoto di magnitudo 6,4 della scala Richter, il numero delle vittime è salito a 30, mentre 48 persone sono state recuperate dalle macerie" ha scritto su Twitter il portavoce del governo di Tirana, Endri Fuga, assicurando: "Ci rialzeremo di nuovo e ricostruiremo quello che è stato danneggiato". Il portavoce ha indicato poi l’indirizzo internet http://e-albania.al/donate/ per le donazioni. I feriti sono oltre 650, alcuni in condizioni gravi.

Il primo ministro albanese Edi Rama ha visitato i feriti in ospedale e gli sfollati, molti dei quali hanno trascorso la notte nelle tende allestite all’interno dello stadio. Il governo ha dichiarato giornata di lutto nazionale.

Terremoto di magnitudo 6 vicino Creta

cms_15082/sismografo_xin.jpg

Una scossa sismica di magnitudo 6.0 gradi della scala Richter è stata registrata vicino all’isola di Creta. Lo riferisce ’Us Geological Survey’ (Usgs).

La scossa è stata registrata ieri alle 9:23, 74 chilometri a Nord-ovest della città di Hania, ad una profondità di 56 chilometri. Non si segnalano feriti o danni, riporta Ekhatimerini, precisando che un certo numero di edifici è stato evacuato. La scossa è stata avvertita nel Peloponneso e in Attica. Parlando con i media greci il sismologo Efthymios Lekkas ha detto che il sisma non è in relazione con quelli che sono stati registrati in Albania e Bosnia.

Redazione

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su