A “SAN SIRO” IL LECCE PAREGGIA NEL FINALE E BEFFA IL NUOVO MILAN DI PIOLI

ROCAMBOLESCO PAREGGIO TRA LAZIO E ATALANTA, MENTRE VINCONO INTER, JUVE E NAPOLI.

21_10_2019__CALCIO_SERIE_A.jpg

Dopo la parentesi azzurra, e in attesa del posticipo di lunedì fra Brescia e Fiorentina, l’ottavo turno del campionato di serie A si apre con il pirotecnico 3-3 tra Lazio e Atalanta. Dopo le reti di Muriel (doppietta) e Gomez nel primo tempo, arriva l’incredibile ed insperato pareggio dei padroni di casa, nel secondo tempo, trascinati da Immobile (doppietta su c.d.r.) e Correa.

Con un gol per tempo di Milik, invece, conquista l’intera posta in palio il Napoli di Ancellotti che al “San Paolo” batte un buon Verona 2-0.

Vince anche la Juventus che in casa batte il Bologna 2-1 in una gara terminata tra le accese polemiche per un rigore – confermato dalle immagini - non concesso agli emiliani proprio in pieno recupero. Dopo il gol di Ronaldo e il pareggio ospite con Danilo nel primo tempo, Pjanic nella ripresa realizza la rete del definitivo vantaggio bianconero.

cms_14621/2_Conte_adnkronos.jpg

Torna alla vittoria l’Inter che al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia supera il Sassuolo con il risultato di 4-3 al termine di una partita sofferta ed emozionante. Le reti sono state realizzate da Martinez e Lukaku, entrambi con una doppietta, per i nerazzurri e da Berardi, Djuricic e Boga per i padroni di casa.

Conquista punti preziosi anche il Cagliari che in casa supera la Spal 2-0 grazie ai gol, uno per tempo, di Nainggolan e di Farago. Con questo risultato i sardi scavalcano la Roma e si portano sorprendentemente al quinto posto in classifica a soli due punti dal Napoli.

Con un gol di Okaka nel primo tempo vince anche l’Udinese che si allontana, così, dalla zona retrocessione e si posiziona al centro della classifica. A farne le spese è un Torino altalenante che non riesce a dare continuità di gioco e di risultati.

Vittoria anche per il Parma che batte nettamente il Genoa per 5-1. Le reti per i padroni di casa sono state messe a segno da Kucka, Cornelius (tripletta) e Kulusevski. Sul 4-0 Pinamonti realizza il gol della bandiera per i rossoblù.

Non va oltre lo 0-0, invece, la Sampdoria - sempre ultima in classifica - del neo tecnico Claudio Ranieri fermata in casa da una Roma che termina in dieci la gara per l’espulsione, nel finale, di Kluivert.

Nel posticipo serale, infine, il nuovo Milan di Pioli pareggia sorprendentemente in casa 2-2 contro un buon Lecce. Meglio il Milan nel primo tempo quando va in gol con Calhanoglu, ma nella ripresa escono i giallorossi e pareggiano con Babacar. Poi, nuovo vantaggio dei rossoneri con Piatek nel finale ed infine, in pieno recupero, arriva il nuovo pareggio dei pugliesi con Calderoni.

(Foto da adnkronos.com - si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su