È PRONTO IL NUOVO PARTITO CATTOLICO

Né con la destra né con il PD

PRONTO_IL_NUOVO_PARTITO_CATTOLICO.jpg

“È necessario creare una rete per vincere l’indifferenza nel Pase”, questo è il monito del cardinale Gualtiero Bassetti, lasciando intendere la creazione di un nuovo partito alternativo all’onda sovrana-populista di Matteo Salvini. Con aspirazioni diverse, ma con grandi motivazioni, viene lanciato il manifesto programmatico firmato dalle più alte personalità del laicato cattolico. Tra le figure più illustrati spicca il nome di Stefano Zamagni, capo della Pontificia Accademia delle scienze naturali. Anche se non in maniera ufficiale, le gerarchie vaticane hanno dato il loro tacito consenso, vedendo di buon occhio l’iniziativa che andrebbe a riattivare il cuore pulsante della vecchia Democrazia Cristiana. A formare il partito, ci sono ben 3 gruppi: Politica Insieme, dove è collocato Zamagni, Rete Bianca che vede tra la sua formazione ex parlamentari come Dellai e Oliviero e infine Costruire insieme, di cui fa parte il senatore Ivo Tarolli. “Si tratta di un’iniziativa di buonsenso, con linee di prospettiva sia dal punto di vista etico che dal punto di vista economico”, ha detto Enzo Carra, tra i firmatari del manifesto per la costruzione di questo nuovo soggetto politico.

cms_14768/2.jpg

Grande entusiasmo serpeggia tra i conservatori e i popolari, che con grande dinamismo sostengono il neonato progetto politico. Oltre a questi grandi gruppi, molte sono le associazioni che si rifanno ai principi di La Pira, Sturzo e De Gaspari. Da registrare anche l’adesione dell’Aidu (associazione che riunisce i professori universitari cattolici) e l’Ucid (imprenditori cattolici) Il neo partito, si pone come primo obiettivo l’ingresso nelle elezioni regionali e comunali magari affiancando le svariate liste civiche. L’ideale che sembra accomunare tutti, si basa sul totale dissenso verso le politiche sia di destra che di sinistra. "La strada da percorrere è molto lunga" dichiarano i fondatori. Per il momento, oltre l’entusiasmo si punta realmente ad Assemblea costituente che sappia scegliere nome e dirigenti del partito, cercando il più possibile di basarsi sui principi cristiani.

Giuseppe Capano

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su